Il mercato-piloti inizia a fare capolino all’interno della stagione della F1, soprattutto con una Mercedes così avanti rispetto alla concorrenza e un titolo che sembra ridotto a una corsa a due tra Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Ieri vi avevamo parlato delle voci riguardo il possibile passaggio di Nico Hulkenberg in Red Bull, oggi invece arriva una clamorosa voce riguardo al futuro di Sebastian Vettel. Da tempo ormai si parla di un Sebastian Vettel non più così sereno in Ferrari: le critiche eccessive dei tifosi e l’attenzione mediatica riguardo a ogni suo errore stanno asfissiando Seb, che non è sembrato il solito in questo 2019.

Vettel, di fatto, ha disputato la prima gara ”sui suoi livelli” a Montecarlo, ma ha comunque chiuso terzo senza mai lottare davvero per il successo, beneficiando poi della penalizzazione di Verstappen per chiudere secondo. La scarsa competitività di questa Ferrari, mista anche alla pressione di un giovane talentuoso e spesso veloce come Charles Leclerc, stanno andando a ricreare la situazione già vista nell’ultimo anno in Red Bull con Daniel Ricciardo: allora Seb decise di lasciare e passare in Ferrari, stavolta fioccavano le voci su un flirt a distanza con Mercedes, che non ha ancora rinnovato a Bottas, ma dall’Inghilterra arriva una voce clamorosa. La firma è autorevole, quella del giornalista britannico Joe Saward, che ha scritto per anni per Autosport ed è una voce stimata nel paddock, al punto da guadagnarsi un accredito vitalizio alla F1: Saward, 57enne che ora opera da freelance, ha sganciato un’autentica bomba.

Vettel, che ha un contratto con Ferrari fino al 2020, starebbe addirittura pensando di ritirarsi al termine di questa stagione, a soli 31 anni e a sei stagioni dal suo ultimo titolo mondiale (il 4° consecutivo, datato 2013). Saward ha raccolto questa indiscrezione a Montecarlo, e la racconta così, parlando di un Vettel non più certo di poter lottare per il titolo e asfissiato da Charles Leclerc: ”Il rumour più sconvolgente che ha iniziato a serpeggiare nel paddock a Monaco è che Sebastian Vettel stia considerando il ritiro dalla F1 al termine della stagione, all’età di 31 anni. Dopo aver vinto quattro mondiali con la Red Bull tra il 2010 e il 2013, ha cercato di riportare al successo la Ferrari, ma ha commesso diversi errori e ora è sotto pressione dopo l’arrivo di Charles Leclerc, più giovane e apparentemente con più margine di crescita rispetto al tedesco. Una scelta che per certi versi ricalcherebbe quella di Nico Rosberg, che ha lasciato la F1 dopo aver vinto il titolo nel 2016 consapevole del fatto che difficilmente sarebbe riuscito di nuovo nell’impresa. La grande domanda, ovviamente, riguarda chi sarebbe il successore di Vettel. I nomi che sono circolati per ora sono quelli di Sergio Perez, Kevin Magnussen, Romain Grosjean e Valtteri Bottas”.

Perez, Magnussen, Grosjean e Bottas vengono citati come possibili rimpiazzi del tedesco in caso di ritiro e/o rottura con Ferrari: tra questi il finlandese, che potrebbe lasciare Mercedes visto lo stallo nel rinnovo, sembra l’unico all’altezza di Charles Leclerc. Altri nomi interessanti potrebbero essere quelli del già citato Nico Hulkenberg, che Ferrari aveva bloccato due anni fa con un’opzione, di un Ricciardo scontento in Renault e pentito della scelta fatta e di Fernando Alonso, che sogna il rientro nel circus nel 2020: tutto, ovviamente, dipenderà dal futuro di Vettel. Le voci riguardo al ritiro rappresentano un reale sentimento di Seb o una clamorosa bufala? Noi tendiamo a pensare alla seconda ipotesi, ma in questa F1 tutto può succedere: Rosberg insegna.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *