Charles Leclerc Bahrain

Succede di tutto a Zeltweg. Il circuito del Gran Premio d’Austria richiede notoriamente una notevole precisione alla guida. Il minimo errore può avere pesanti conseguenze. Ed è quello che è accaduto oggi nelle due sessioni di prove libere. Tanti gli incidenti occorsi ai piloti, anche ai più esperti e blasonati. Spiccano le uscite contro le barriere di protezione da parte di Valtteri Bottas e Max Verstappen. Il primo corona un avvio di week end da incubo tra una perdita d’olio che spinge i meccanici a cambiare power unit e l’incidente alla curva 6 con tanto di musetto letteralmente distrutto. Il secondo, invece, esce di pista alla 10 e rimedia il danneggiamento della sospensione destra. Non il miglior inizio possibile per l’alfiere di casa Red Bull.

LAMPO FERRARI

Sorridono i tifosi della Ferrari. La SF90 sembra patire meno sulla pista di Zeltweg e si pone al comando con Charles Leclerc. Il monegasco stampa un ottimo 1’05″086 che gli consente di sorridere almeno nel primo giorno. La Rossa sembra davvero competitiva e, forse, in grado di giocarsi la vittoria con la Mercedes. Non se la passa bene Sebastian Vettel. Il tedesco è veloce, ma non riesce a mettere insieme gli spunti interessanti che colleziona nei vari settori. Fatale anche un testacoda alla curva 10 che gli impedisce di mettere a segno un crono rilevante nel finale e lo costringe ad accontentarsi della momentanea ottava piazza.

ALTI E BASSI HAMILTON

Una delle novità di questo scorcio di week end riguarda la Mercedes. La macchina perfetta, per ora, non sembra l’astronave ammirata nel corso del GP di Francia. Lewis Hamilton si è imposto nella prima sessione di prove libere, ma nel pomeriggio ha mostrato qualche difficoltà nel gestire la vettura, finendo più volte nelle vie di fuga. Insomma, il set up ancora non è perfetto. Così, il Cannibale chiude il venerdì al quarto posto, dietro a Leclerc, a Bottas e al sorprendente Pierre Gasly, terzo. Completano la top ten Carlos Sainz, Romain Grosjean, Kimi Raikkonen, Sebastian Vettel, Max Verstappen e Lando Norris.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *