Mattia Pasini

Mattia Pasini non sta certamente vivendo una stagione ”nella norma”. Il veterano romagnolo era rimasto senza moto al termine della scorsa stagione, ripiegando sul ruolo di commentatore delle classi Moto2 e Moto3 per Sky Sport e affiancando Rosario Triolo (ex guru del calcio sudamericano per Sky), salvo poi rientrare in pista da ”super-sostituto”: ha corso ad Austin col team Pons, arrivando 4°, e poi è approdato sulla KTM del team Angel Nieto (sostituendo Dixon) a Jerez e sulla Kalex del Team Petronas (sostituendo Pawi) a Le Mans e al Mugello: proprio nel GP italiano si era infortunato, interrompendo la sua avventura in Moto2.

Un’avventura che ripartirà ad agosto e a Brno, dato che Mattia Pasini ha trovato un team ”definitivo” con cui concludere questa stagione. Pasini, che in quattro gare ha conquistato 18 punti chiudendo 4° e 11° e cadendo due volte, ha infatti firmato un contratto per correre con la Kalex del team Tasca Racing, sostituendo un altro pilota italiano. Il romagnolo, autore di 230 GP nel Motomondiale (12 vittorie, 3o podi), prenderà infatti il posto di Simone Corsi, che viene appiedato dal team Tasca Racing dopo un anno e mezzo di collaborazione. Corsi non ha certamente disputato un 2019 all’altezza del suo talento: è andato a punti solo due volte, con un ottavo e un 14° posto, ritirandosi ben cinque volte. È stato anche sfortunato, con la caduta di Le Mans quando si trovava in seconda posizione, ma ha comunque ottenuto solo 10 punti in nove GP.

Troppo pochi per il team Tasca Racing, che ha deciso di interrompere anzitempo la collaborazione con Simone Corsi. Mattia Pasini lo sostituirà a partire da Brno, abbandonando definitivamente la cabina di commento, e vedremo se riuscirà a ottenere risultati di rilievo con una moto che non è certamente tra le migliori del lotto. Il team principal Enrico Tasca ha spiegato così la decisione: ”Non é stata una decisione facile cambiare pilota in corsa: ringrazio sinceramente Simone per questi quasi due anni assieme, ma sono felice di avere a disposizione un pilota del calibro di Mattia per finire questa annata sportiva in cui possiamo toglierci ancora delle soddisfazioni”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *