Dopo le due manches di qualifica di ieri, che hanno visto trionfare Febvre e Prado, tutti si aspettavano la pioggia a Loket e nella domenica di gare del Mondiale Motocross: contrariamente alle attese e al clima che ha colpito la F1 nella confinante Germania, MXGP e MX2 vivono una giornata calda e afosa in Repubblica Ceca, che mette alla prova i piloti. Andiamo a scoprire cos’è successo nelle gare odierne.

MXGP: WEEKEND PERFETTO PER FEBVRE, GAJSER 2°– L’holeshot in gara-1 viene conquistata da Jeremy Seewer, che parte benissimo precedendo Febvre, Gajser, Paulin, Bogers e Jasikonis: nei dieci c’è anche Samuele Bernardini, che precede Lupino, mentre Ivo Monticelli scatta ultimo. Febvre va più veloce e supera subito Seewer, mentre Gajser sembra intenzionato a non rischiare e controllare per il Mondiale. Si stabilizzano le posizioni, e la gara si riaccende davvero a una decina di minuti dal termine: Gajser forza per superare Seewer, mentre dietro spingono Paulin e Jasikonis. Non cambia più nulla, e la manche regala davvero meno spettacolo del previsto: vittoria per Romain Febvre con 1”7 su Gajser e 3”6 su Seewer. Quarto Paulin davanti a Jasikonis, Jonass, van Horebeek, Anstie, Bogers, Tonus. Il miglior italiano è Monticelli 16°, mentre chiude 19° Bernardini e si ritira Lupino dopo pochi minuti: fuori dai punti, invece, De Bortoli e Furlotti.

In gara-2 Seewer si ripete, precedendo allo start Gajser, Febvre, Paulin, Tonus e Searle. Il francese supera subito Gajser ed è secondo, poi va all’assalto del compagno di squadra: Seewer resiste a Febvre fino al 10° minuto, quando il #461 vola in testa al gruppo. Approfitta del duello Gajser, che supera a sua volta lo svizzero e decide di accontentarsi del sesto posto: dietro di loro posizioni congelate in una gara nuovamente povera di emozioni. Vittoria per Romain Febvre con 2”7 su Gajser e 7”4 su Seewer: quarto Paulin davanti a Tonus, van Horebeek, Jonass, Coldenhoff, Jasikonis e Anstie. Il miglior italiano è Lupino che chiude 17°, 20° invece Bernardini: doppiato Monticelli, ritiro per Furlotti e De Bortoli. Doppietta e GP a Febvre, che precede Gajser e Seewer. Nel Mondiale Tim Gajser vola a quota 582 punti, con un vantaggio incolmabile di 177 punti su Seewer e 203 punti su Paulin, che precede di sei lunghezze Tonus.

MX2: ENNESIMA DOPPIETTA PER JORGE PRADO– Raccontare la MX2 sta ormai diventando ripetitivo, visto lo strapotere di Jorge Prado. Lo spagnolo allunga subito in gara-1, precedendo Vialle, Vlaanderen, Jacobi e Olsen. Lo spagnolo controlla e allunga senza troppi patemi d’animo, ma a metà gara cambiano le cose alle sue spalle: Vlaanderen prova a strappare la seconda posizione a Vialle, i due si toccano e cadono. Mesto ritiro per Vialle perchè la KTM è danneggiata, Vlaanderen invece riparte. Jorge Prado ha la vittoria in pugno, rallenta e controlla: trionfa con 8” su Jacobi e 11”7 su Olsen, autore di una nuova gara incolore. Quarto Beaton davanti a Geerts, Sterry, Larranaga, Moreau, Vlaanderen e vandoninck. Il miglior italiano è Lesiardo 24°, doppiato invece Furbetta.

In gara-2 il copione si riepte, con Jorge Prado davanti a Vialle e Jacobi. Lo spagnolo allunga subito e può gestirsi in totale tranquillità. Dopo qualche minuto Jacobi supera Vialle, che crolla alla distanza e deve cedere anche ad Adam Sterry, autore di una grande rimonta. Il britannico è scatenato, supera Jacobi e si porta addirittura al secondo posto. Vittoria in solitaria per Jorge Prado, che infila la decima doppietta in dodici GP disputati: ha vinto 22 manches su 24, e tutti i GP. In questa gara precede di 10”2 Sterry e di 17”8 Jacobi: quarto Olsen davanti a Vlaanderen, Geerts, Vialle, Boisrame, Beaton e Hongmo. Prado sale sul podio con Jacobi e Olsen, e allunga ulteriormente nel Mondiale: 594 punti per Jorge, con 90pti di vantaggio su Olsen, mentre Geerts è terzo a quota 391. Settimana prossima si torna in gara, a Lommel e nell’inferno di sabbia belga.

WMX: DOPPIETTA DI COURTNEY DUNCAN– Dopo svariate settimane d’assenza, tornano in gara le ragazze della WMX. Un campionato orfano di Kiara Fontanesi, che si è fermata per vivere al meglio la sua gravidanza: diventerà mamma a breve. La dominatrice è dunque Courtney Duncan, che ottiene una strepitosa doppietta qui a Loket: in gara-1 rifila 36” a Van de Ven e 37” a Sara Andersen, in gara-2 vince con quasi 40” su Papenmeier e 53” su Amandine Verstappen. Guida il Mondiale con 139pti, +14 su vdVen e +17 su Papenmeier.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *