La F1 correrà nel weekend a Budapest, e proprio dopo la gara ungherese inizierà ufficialmente a prendere piede il mercato-piloti per la prossima stagione. Il pilota dal maggior blasone tra quelli a scadenza è Nico Hulkenberg, Sebastian Vettel invece dovrebbe onorare il contratto con Ferrari, e così i sedili ”traballanti” nei top team sono sostanzialmente due: da un lato un Pierre Gasly che non ha ancora convinto in Red Bull, dall’altro Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes ha il contratto a scadenza, e sin qui ha sempre firmato rinnovi annuali: Mercedes però sta riflettendo sul suo futuro, e deciderà se confermarlo oppure dare una chance a Esteban Ocon.

Il francese, fermo dalla fine del 2018 e dalla scelta di Racing Point di non confermarlo e sostituirlo con Lance Stroll (questioni di paternità), è senza dubbio lo svincolato di lusso. Mercedes l’ha seguito da vicino durante la stagione da ”appiedato”, alternandolo tra il DTM e il lavoro al simulatore, e potrebbe anche decidere di mettere un giovane a stimolare un Lewis Hamilton sempre più dominatore della Formula 1. La conferma di Bottas, però al momento sembra essere lo scenario più probabile, e così il francesino classe ’96 sta iniziando a sondare le possibili destinazioni per la prossima stagione. Mercedes, in caso di conferma di Bottas, dovrà infatti decidere che fare di Esteban Ocon, che dal canto suo ha in ballo una pista molto interessante.

Visti i continui contatti in pista, e delle prestazioni non certamente esaltanti, Haas sta valutando di licenziare sia Kevin Magnussen, che Romain Grosjean, e ripartire così con una coppia di piloti nuova di zecca. Il primo nome sul taccuino di Gunther Steiner è proprio quello di Esteban Ocon, per il quale però si aspetta la decisione di Mercedes: il francese ha ancora un contratto a lungo termine con la casa di Stoccarda, conseguenza di quello firmato quando entrò nello Junior Team, una condizione inaccettabile per una Haas che ha sempre rifiutato i piloti sotto contratto con scuderie terze, rinunciando ad opportunità come Giovinazzi e Leclerc. Ocon dunque diventerebbe una reale possibilità solo se venisse liberato dal contratto con Mercedes, firmando così con Haas da svincolato: il binomio potrebbe diventare realtà in tempi brevissimi qualora Bottas ricevesse la conferma da Mercedes entro Spa. A quel punto il 23enne francese chiederebbe di essere liberato dall’ingombrante contratto con Mercedes, che l’anno scorso gli fece saltare le ipotesi McLaren e Toro Rosso.

Ocon potrebbe diventare così la nuova prima guida della Haas, e magari anticipare il suo rientro in F1: d’altronde Grosjean e Magnussen ne stanno combinando di cotte e di crude, chissà che Gunther Steiner non decida di “liberarsi” di uno dei due prima del termine della stagione…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *