Test Bahrain

Quindici anni dopo uno Schumacher torna a trionfare in Ungheria. Nel 2004 Michael dominava in lungo ed in largo nell’ultima stagione iridata. Ora tocca al figlio Mick sbloccarsi in Formula 2, vincendo la sua prima gara nella categoria inferiore alla top class. Dopo aver conquistato la pole position, vanificata da una manche di apertura non esaltante, con un ottavo posto finale, il giovane tedesco si invola dalla prima casella dello schieramento. Partenza perfetta e gestione oculata della gara. L’unico spauracchio per il figlio d’arte è stato il giapponese Nobuharu Matsushita. Il nipponico ha spinto nel finale, avvicinandosi pericolosamente agli scarichi della vettura di Schumacher junior. Niente da fare però: Mick è stato impeccabile nell’ultima tornata, pennellando le curve e controllando gli assalti del rivale. Al traguardo gioia e commozione nel ricordo di papà Michael. E se un anno fa la rimonta in Formula 3 si verificò a metà stagione, si può immaginare che questa festa possa essere la prima di tante altre giornate memorabili.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *