Jorge Lorenzo in Ducati Pramac. Quella che a prima vista sembrerebbe una clamorosa boutade, invece ha più di un fondo di verità. Le voci che circolavano nel paddock stanno trovando sempre più conferme e… visibilità mediatica. L’opzione-Ducati per Jorge Lorenzo si sta sviluppando in questi giorni, proprio mentre Jorge sta cercando di riprendersi dall’infortunio riportato ad Assen, e riflettendo sul suo futuro: l’esperienza in HRC, con soli 19pti conquistati e un’assenza che dura ormai da due mesi, sta diventando un calvario per JL99, che valuta seriamente una rottura anticipata del contratto e non riesce a convivere con Marc Marquez e col suo ”interventismo” nelle scelte di Honda. Andiamo a ripercorrere i dettagli di queste indiscrezioni.
JORGE LORENZO IN DUCATI PRAMAC: LA CLAMOROSA IDEA NATA A BORGO PANIGALE– Fino a qualche giorno fa, ipotizzare Jorge Lorenzo nel team Pramac sarebbe stato impensabile. Il maiorchino ha un contratto in essere con HRC fino al termine della stagione 2020, che può essere rotto per scelta di Honda oppure pagando una penale inserita nello stesso accordo. Da qualche giorno, però, si parla con insistenza di un suo ritorno in Ducati. Un ritorno che è diventato possibile non appena Jack Miller ha avvalorato le voci che vedono il suo rinnovo col team Pramac congelato… per colpa di Jorge Lorenzo. Secondo quando riporta Motorsport.com, sarebbe stato l’ingegner Dall’Igna a spingere con Ducati per un nuovo inserimento di JL99 nella squadra di Borgo Panigale. I vertici Ducati, che non sono convinti (Domenicali su tutti) della possibilità di vincere il Mondiale con Dovizioso, avrebbero accolto positivamente la possibilità di riparare all’errore commesso l’anno scorso, vista anche la minor competitività della moto 2019, il cui sviluppo è stato gestito interamente dal Dovi e da Petrucci. Recentemente però è cambiato qualcosa, perchè Dovizioso si è lamentato dell’atteggiamento della divisione tecnica Ducati, che ignora le sue indicazioni per migliorare la moto. Di contro, Jorge Lorenzo vuole liberarsi da Honda e dall’ombra di Marc Marquez.

Tre indizi fanno una prova delle intenzioni-Ducati, anche perchè nel team Pramac sta succedendo qualcosa di strano e indipendente dalla volontà di Paolo Campinoti, team principal della struttura italiana. Il rinnovo di Jack Miller sembrava ormai certo e un contratto era stato preparato al Sachsenring: mancava solo inviarlo all’australiano per la firma, però poi Ducati ha stoppato tutto e ha comunicato al pilota di voler prendere tempo, al momento dell’arrivo al Red Bull Ring per il GP di domenica. Jack Miller ha confermato tutto, dicendo che ”C’è stato davvero qualche contatto per riportare Jorge Lorenzo in Ducati, c’è qualcosa di vero”. Una voce autorevole che ha riacceso le indiscrezioni e dato corpo a un’ipotesi clamorosa: Dall’Igna avrebbe convinto Domenicali a tornare sui suoi passi e riparare all’errore fatto mandando via Jorge Lorenzo, e ora starebbe lavorando per trovare le giuste modalità per rompere il contratto che lega il maiorchino ad HRC e riportarlo su una Ducati. L’idea sarebbe semplice: un anno in Ducati Pramac con forti interventi nello sviluppo e costruzione della Ducati 2020, e poi via nel team ufficiale sostituendo uno tra Dovizioso e Petrucci nel 2021. Con buona pace di Honda.

LORENZO-GATE, LA POSIZIONE DI HRC– Chi gira costantemente per il paddock assicura che il sentimento principale e dominante in casa-HRC è lo stupore. Raramente si era arrivati a una situazione simile, a un pilota che starebbe trattando apertamente con un’altra casa mentre è sotto contratto col suo team per un’altra stagione. Honda sarebbe però esasperata dall’atteggiamento del maiorchino: la sovraesposizione sui social di Jorge Lorenzo durante la convalescenza non è piaciuta ai giapponesi, che inoltre sono inviperiti per le continue richieste di cambiamenti alla RC213V avanzate da Jorge Lorenzo. Jorge ha fatto investire tante risorse al team, ma nel mentre Marc Marquez continua a vincere e convincere con una moto che secondo il suo compagno di squadra è piena di problematiche. Corda tesa dunque tra Jorge Lorenzo e HRC, e il team giapponese si aspetta delle spiegazioni al momento del rientro nel paddock: un’eventuale ammissione dei contatti con Ducati e Pramac potrebbe trasformare in realtà la clamorosa ipotesi che vedrebbe Jorge Lorenzo nel team di Campinoti. Oppure potrebbe anche rimanere tutto nell’ambito delle suggestioni estive: l’ipotesi è talmente clamorosa che non ci stupiremmo di vederla saltare nel giro di poche settimane, nonostante le tante conferme ad alto livello.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *