Dopo un paio di settimane di pausa, e sfruttando sempre l’assenza della F1 (mentre corre la MXGP, impegnata a Uddevalla), la MotoGP torna a prendersi le luci della ribalta. I piloti sono impegnati sullo storico e difficile tracciato di Silverstone, e la classe regina vede nuovamente Marc Marquez come assoluto favorito: ci si aspetta la riscossa delle Yamaha, che sono andate sempre bene su questo circuito e hanno ben figurato nelle libere, mentre ci sono più incognite in Moto2 e Moto3. Andiamo a scoprire i risultati delle qualifiche.

MOTOGP: MARQUEZ DA RECORD, ROSSI 2°- Marc Marquez è come sempre il grande protagonista del sabato, e centra qui a Silverstone la 60a pole position in carriera. Lo fa da assoluto dominatore, polverizzando il record della pista e conquistando l’ottava partenza dal palo in stagione: MM93 chiude col crono di 1.58.168, e rifila 428 millesimi al secondo classificato. Un secondo classificato che è Valentino Rossi, finalmente efficace e competitivo con la sua Yamaha, e pronto a inseguire quantomeno il podio domani: il Dottore non partiva in prima fila da otto gare e può provare a rifarsi su una pista adatta alla moto nipponica. Terzo posto invece per Jack Miller, che dopo un tribolato rinnovo è la miglior Ducati, staccato di soli sei millesimi dal Dottore. Quarto, e con una certa delusione, Fabio Quartararo con la Yamaha Petronas: il francesino era stato il migliore nelle libere, ma un problema tecnico alla sua prima moto l’ha costretto a prendere la seconda M1, chiudendo quarto davanti a Rins e Vinales. Settimo Andrea Dovizioso, passato dalla Q1, e ottavo Franco Morbidelli con l’ultima Yamaha: precede Crutchlow, scivolato nel finale mentre si stava migliorando, e Takaaki Nakagami. Estremamente deludente sin qui il weekend di Petrucci, che è 11° a 1”3 e precede Aleix Espargaro. Fuori nella Q1 Pol Espargaro, che precede un terzetto KTM formato da Zarco e Miguel Oliveira. Iannone scatterà 17°, appena davanti a Bagnaia, mentre fatica e non poco Jorge Lorenzo: il maiorchino rientra dallo stop di quasi due mesi per la frattura vertebrale, e dopo aver preso 4” di distacco nelle libere di ieri si è qualificato 21°, davanti al solo Abraham. Probabilmente Jorge è rientrato troppo presto, e ne paga le conseguenze, visto che è staccato di otto decimi dal modesto Syahrin.

MOTO2: STRATOSFERICA POLE PER ALEX MARQUEZ– Anche il giovane Marquez, fresco di rinnovo con Marc VDS, effettua una pole da record a Silverstone. Alex Marquez è il grande protagonista delle qualifiche della Moto2, chiuse col tempo di 2.04.374 e un crono da urlo sulla pista britannica: secondo Jorge Navarro, che aveva dominato le prove libere e chiude a 43 millesimi, mentre Augusto Fernandez completa una prima fila tutta spagnola ed è terzo a due decimi. Quarto Remy Gardner e quinto Xavi Vierge, fresco di firma col team Petronas Moto2, davanti a Luca Marini e Nagashima: completano la top-10 Binder, Sam Lowes e Di Giannantonio, con Bulega 11° e Luthi soltanto 12° dopo una qualifica decisamente opaca.  Sessione da dimenticare anche per Mattia Pasini, solo 14°, e per Lorenzo Baldassarri, che ha chiuso in 18a posizione.

MOTO3: POLE PER ARBOLINO– Parlano italiano le qualifiche della Moto3, con la terza pole position stagionale per Tony Arbolino, che sta vivendo un weekend da protagonista a Silverstone. Record della pista per il pilota del team VNE Snipers, che chiude davanti a tutti col crono di 2.11.631, precedendo di 79 millesmi Lorenzo Dalla Porta, con lo spagnolo Raul Fernandez terzo. Quarto Ayumu Sasaki, che precede Niccolò Antonelli, John McPhee, Celestino Vietti, Ai Ogura, Marcos Ramirez e Sergio Garcia. 12° invece un deludente Aron Canet, che si è visto cancellare il proprio mgilior giro per essere andato oltre i limiti della pista: lo spagnolo e leader della Moto3 proverà la rimonta per festeggiare il salto in Moto2 nel 2020 (correrà col team Angel Nieto). 14° invece Romano Fenati, penalizzato dal traffico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *