Dopo oltre tre settimane di sosta estiva, la Formula 1 torna in pista, e lo fa sul circuito di Spa-Francorchamps e nell’iconico GP del Belgio. La pista belga è dotata di grande tradizione e fascino per le sue curve ad altissima velocità e il suo layout tortuoso, e ha fatto da cornice ad alcuni dei maggiori successi nella storia della Ferrari. I 7.004km di Spa sorridono nuovamente alle Rosse, che dominano le prove libere: andiamo a scoprire i risultati odierni.

FP1: VETTEL DAVANTI A TUTTI, MERCEDES STACCATE– Il venerdì inizia come meglio non si poteva per Sebastian Vettel, che stampa un gran tempo nella prima sessione di libere a Spa-Francorchamps. Il tedesco chiude davanti a tutti col crono di 1.44.574, precedendo di 214 millesimi l’altra Ferrari guidata da Charles Leclerc. Una giornata da ricordare per le Rosse, che precedono le due Red Bull: terzo Max Verstappen a 933 millesimi, quarto e stacato di 1”010 Alex Albon, che debutta sulla vettura austriaca dopo aver sostituito Pierre Gasly. E le Mercedes? Le Frecce d’Argento non hanno usato la gomma soft e hanno girato solo con la mescola media, e chiudono in quinta e sesta posizione: Bottas (che ha rinnovato fino al 2020) chiude a 1”308 precedendo Lewis Hamilton, 6° a 1”399 e dopo aver avuto dei problemi al pedale dell’acceleratore. Settimo a sorpresa Lance Stroll con una rinnovata Racing Point, staccato di 1”624: il canadese aveva perso la copertura del motore in pieno rettilineo del Kemmel, portando a una Virtual Safety Car dopo questo incidente quantomeno inusuale. Completano la top-10 Daniel Ricciardo (+1.852), Sergio Perez (+1.859) e Carlos Sainz (+1.983). Fuori dai dieci Nico Hulkenberg, che ha ricevuto l’annuncio dell’appiedamento da parte di Renault per il 2020 (ufficiale Ocon) e tratta con Haas. Precede Lando Norris e Kimi Raikkonen, che ha dimostrato di non risentire assolutamente dello stiramento alla gamba sx (quella del freno) e allontanato lo spettro della sostituzione per un GP da parte di Marcus Ericsson: Kimi chiude a 2”4 e rifila tre decimi a Giovinazzi, che è 15° alle spalle di Grosjean. Chiudono il gruppo Magnussen, Kvyat, Gasly (+3.394, 18°) e le Williams, con Latifi a 4”210 e Kubica a 4”392.

FP2: CHARLES LECLERC IN TESTA- Il dominio delle Ferrari si ripete nella seconda sessione delle libere, e l’ala maggiormente ”scarica” delle Rosse si conferma terribilmente efficace a Spa-Francorchamps. Charles Leclerc guida col crono di 1.44.123, rifilando sei decimi a Sebastian Vettel a 846 millesimi a Valtteri Bottas, che precede nuovamente Lewis Hamilton: il britannico è quarto e staccato di 892 millesimi, mentre la quinta posizione è sorprendentemente di Sergio Perez, che chiude a 994 millesimi dal monegasco. Solo sesto Max Verstappen a 1”271, precedendo uno stoico Kimi Raikkonen che è settimo a 1”5: completano la top-10 Stroll, Ricciardo e Alex Albon, che è 10° a 1”648 e ha confessato di non essersi ancora adattato del tutto alla Red Bull. Fuori dai dieci Carlos Sainz, che precede Grosjean, Hulkenberg, Kvyat e Norris: solo 16° Giovinazzi a 2”2, precedendo Gasly e Magnussen. Staccatissime le Williams, con Russell a 3”7 e Kubica a 4”2. Riuscirà Ferrari a conquistare la pole a Spa? Domani lo scopriremo, ma i presupposti sono rosei per le vetture di Maranello.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *