Sette giorni dopo l’entusiasmante duello tra Marc Marquez e Fabio Quartararo, la MotoGP riparte dalla nuova gara spagnola sul circuito di Aragon, pista solitamente molto amica di Marc Marquez. Il sette volte campione del mondo, avviato verso l’ottavo titolo, ieri ha dominato la prima sessione di prove libere con 1”6 sul secondo, per poi lasciare la scena nelle FP2 a Vinales e Rossi. Marquez resta il grande favorito per la pole position e la gara di domani, mentre ci si attende grande spettacolo da Moto2 e Moto3. Andiamo a riepilogare i risultati delle qualifiche di oggi.

MOTOGP: NUOVA POLE PER MARC MARQUEZ, ROSSI 6°– Passano dalla Q1 tanti big, e il risultato è impietoso per alcuni di loro: passano e accedono alla seconda sessione Franco Morbidelli e Andrea Iannone, restano fuori per pochi millesimi Rins e Nakagami, mentre la sentenza è senza appello per Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo, che chiudono 15° e 20°, con un nuovo calvario per il maiorchino. Le qualifiche di Aragon hanno un solo e unico protagonista, Marc Marquez, che nel suo primo giro “reale” rifila otto decimi a tutti: gli avversari lo avvicinano ma non lo superano, nonostante l’ottimo giro conclusivo di Fabio Quartararo, che comunque chiude secondo. Pole position per Marquez dunque, che chiude col tempo di 1.47.009 rifilando 327 millesimi al Diablo, che è nuovamente secondo e superlativo in qualifica. Terzo Maverick Vinales a 463 millesimi, quarto Jack Miller (+0.649) che precede Aleix Espargaro (+0.724) e Valentino Rossi, che è sesto a 1”006: chiudono la top-10 Crutchlow, Morbidelli, Mir e Dovizioso: ultimi nella Q2 Iannone e Pol Espargaro.

MOTO2: GIRO-RECORD PER ALEX MARQUEZ- Marquez jr continua ad essere il padrone assoluto della Moto2, e centra una nuova e strepitosa pole position. Alex Marquez scatterà dal palo domani, e ha fatto un giro-record ad Aragon, demolendo il precedente primato della pista: 1.52.225 per il pilota spagnolo, che resterà nella categoria anche l’anno prossimo. Precede Augusto Fernandez, che è secondo a 125 millesimi, e Brad Binder terzo a 201 millesimi: quarto Luca Marini che è il migliore degli italiani e chiude a 210 millesimi, precedendo Luthi che è quinto a 341 millesimi. Completano la top-10 Navarro, Vierge, Bulega, Lowes e Lecuona: più indietro gli altri italiani.

MOTO3: POLE PER ARON CANET, DALLA PORTA 12°– Ormai passare dalla Q1 è un autentico portafortuna per i piloti della Moto3. Stavolta tocca ad Aron Canet sfruttare il “vantaggio” e ottenere una grandiosa pole position ad Aragon, col tempo di 1.58.197: seconda pole position per l’attuale secondo del Mondiale, che precede di 701 millesimi Ai Ogura e di 786 millesimi la sorpresa Carlos Tatay. Il campione della Red Bull Rookies Cup, 16enne che sfruttava una wild-card, chiude terzo al suo debutto nel Motomondiale e precede molti protagonisti della Moto3. Quarto Jakub Kornfeil, che precede Vietti e Alonso Lopez: sorprende anche il giovane pilota del team Sky VR46, che si era procurato una microfrattura al piede. Settimo Arbolino, seguito da Suzuki e McPhee, con Sasaki a completare la top-10 precedendo Dennis Foggia. Solo 12° Lorenzo Dalla Porta, che dovrà effettuare la rimonta per evitare di perdere punti preziosi nel Mondiale: 17° invece Migno, fresco di firma col team di Valentino Rossi (al fianco di Vietti) nel 2020.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *