“There’s a new Schumacher in town”. È vero, c’è un nuovo Schumacher in città, o meglio, un nuovo Schumacher nel Mondiale: Mick Schumacher sta faticando nella sua annata di debutto in Formula 2, con una sola vittoria e qualche piazzamento nella top-10 (51pti complessivi), ma ben presto non sarà più l’unico erede degli Schumacher nel Mondiale e nelle categorie propedeutiche alla F1.

Il figlio di Schumi infatti incrocerà nei box di Sochi il… cugino David, figlio di Ralf Schumacher. Dopo Michael e Ralf Schumacher, dunque, ecco Mick e David, che sono agli inizi della loro carriera automobilistica e sognano di ritrovarsi entrambi in F1 tra qualche anno. Mick ha vinto la F3 europea e sta chiudendo la sua prima annata in F2 con più difficoltà del previsto, David invece debutterà a Sochi e nel GP di Russia nel neonato Mondiale F3, che ha fuso GP3 e F3 europea.

David Schumacher, classe 2001, è tutto tranne che uno sprovveduto: ha chiuso al secondo posto il Formula 4 UAE Championship 2017-18 (vinto da Charles Weerts) con tre vittorie e 16 podi, ha corso nella F4 austriaca e nella F3 spagnola l’anno scorso ed è attualmente terzo nel Formula Regional European Championship (guidato da Vesti), con tre vittorie ottenute a Vallelunga e nelle due recenti gare al Montmelò. La sua crescita e le sue vittorie hanno spinto il team Campos Racing ad offrirgli un sedile per la tappa conclusiva della Formula 3 a Sochi. Campos Racing schiererà tre auto, e il figlio di Ralf sostituirà Alex Peroni, rimasto infortunato nel tremendo incidente di Monza, quando la sua auto è decollata su un dissuasore di velocità.

David Schumacher ha commentato così il suo debutto in F3: ”Sono davvero felice di arrivare in un team di alto profilo come Campos Racing. Sarà la mia prima volta al volante di una monoposto del genere, dunque dovrò essere realista e avere come obiettivo quello di imparare più che potrò”. Riuscirà a mettersi in mostra nella sua prima alla guida delle vetture F3?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *