La stagione della Superbike sta per concludersi. Ormai mancano solo tre GP, e Jonathan Rea si è costruito un margine di 100pti su un Alvaro Bautista in disarmo, che ha già la testa alla prossima stagione ed è tornato alla vittoria solo tre settimane fa a Portimao dopo un’astinenza lunga due mesi e mezzo. La testa dei piloti va alle ultime gare, ma anche a un mercato-piloti che ci farà assistere a svariati cambiamenti nella griglia della SBK: andiamo a ripercorrere i principali movimenti.

Il trasferimento più chiacchierato e di fatto già sicuro è quello che riguarda Alvaro Bautista: rottura traumatica tra lo spagnolo e Ducati, e così Bautista si trasferirà alla Honda HRC, che con la nuova CBR1000RR ridisegnata e basata in parte sulla RC213V che domina la MotoGP dovrebbe accorciare il gap con Kawasaki e Ducati e provare a giocarsi il Mondiale. L’idea di HRC è quella di costituire un team completamente factory, con Bautista affiancato da un altro big (Bradl?) e poi mantenere la partnership con Althea-Moriwaki, che dovrebbe confermare Camier e Delbianco. Il posto lasciato libero da Alvaro Bautista in Ducati verrà preso da Scott Redding, che sta lottando per il titolo nella British Superbike e dovrebbe essere perfettamente adatto alla Panigale V4R, una moto simile alla MotoGP che ha guidato fino agli anni scorsi.

Redding affiancherà dunque Chaz Davies, che è confermatissimo. Confermatissimo ovviamente anche mr Jonathan Rea, che resterà il leader della Kawasaki: la verdona dovrebbe dare un’altro anno a Leon Haslam, mentre deve sostituire Razgatlioglu nel team Puccetti: il turco, assistito da Kenan Sofuoglu, ha rotto con la casa di Akashi dopo il mancato impiego e ha firmato con Yamaha Factory, andando ad appiedare di fatto Alex Lowes. Lowes, messo in competizione con Haslam per il team ufficiale Kawasaki, dovrebbe essere proprio il prescelto del team Puccetti: un anno nel team ”minore” per conoscere la moto e poi il salto nel team ufficiale nel 2021, potrebbe essere questo il suo destino. Razgatlioglu invece, come già detto, andrà ad affiancare van der Mark in sella alla Yamaha ufficiale.

Tornando in Kawasaki, Pedercini schiererà due moto: confermato Torres, rientra Lorenzo Savadori dopo l’esperienza in MotoE. Orbita-Yamaha: Loris Baz correrà con Ten Kate, che sogna una seconda moto, mentre GRT dovrebbe schierare Cortese e Caricasulo, che debutterà in SBK. In chiusura, BMW che schiererà Sykes e Laverty. Sono solo indiscrezioni, ma molte di loro hanno crismi d’ufficialità: aspetteremo qualche settimana per ottenere gli annunci ufficiali, e vedere completarsi la line-up SBK.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *