Per la prima volta dopo svariati anni, la Formula 1 rischia di doversi piegare nuovamente alle intemperie e a un clima sfavorevole. Ad essere a rischio non è il GP del Giappone, dato che per domenica (la domenica pomeriggio locale) la situazione dovrebbe rasserenarsi o comunque diventare “gestibile”, bensì le qualifiche della stessa gara. La regione intorno a Suzuka dovrebbe infatti essere tra quelle colpite dal tifone Hagibis, una fortissima tempesta (catalogata a livello 5) che dovrebbe rendere un inferno il weekend dei giapponesi: ci si aspettano ingenti danni e allagamenti, per quello che potrebbe diventare uno dei tifoni più distruttivi del periodo recente.

Oltre agli abitanti del Giappone e alle attività locali, verranno colpite anche le attività sportive presenti nel Paese, e i grandi eventi che attualmente la nazione del Sol Levante sta organizzando. Per questo le massime autorità sportive stanno prendendo provvedimenti, a partire dai Mondiali di rugby: per la prima volta nella storia dell’evento sono stati cancellati due match, nella fattispecie Italia-Nuova Zelanda e Francia-Inghilterra, che nel calendario risulteranno come un pareggio per 0-0, con due salomonici punti attribuiti a entrambe le nazionali. Le due gare erano infatti previste per sabato, il giorno in cui Hagibis dovrebbe mostrare tutta la propria forza distruttiva al Giappone, nonchè la giornata in cui sono programmate (alle 8 italiane) le qualifiche della F1.

Come sempre, la F1 non prenderà decisioni preventive, ma valuterà le condizioni nella mattinata del sabato e poi deciderà il da farsi riguardo alle ultime prove libere e alle qualifiche. Qualora Hagibis dovesse “allagare” il circuito e/o creare condizioni di impraticabilità a Suzuka, gli organizzatori del GP stanno studiando un piano-B per la sessione decisiva per decidere la griglia del GP domenicale: la soluzione più accreditata porterebbe a uno spostamento delle qualifiche, che verrebbero disputate (c’è un precedente datato 2004, sempre in Giappone e per un tifone) la domenica mattina alle 2 italiane (le 9 locali), ovvero prima del warm-up e a poche ore dal GP, previsto per le 7.10 nostrane.

Le autorità monitorano le condizioni meteorologiche, ma intanto la questione è stata al centro della conferenza stampa dei piloti, generando un divertente scambio di battute tra Max Verstappen e Carlos Sainz: a una domanda precisa sul possibile spostamento delle qualifiche e sui suoi eventuali piani qualora il sabato fosse “libero”, Max ha risposto di aver portato la sua Playstation 4 e FIFA20, sfidando Carlos Sainz e dimostrandosi sicuro di vincere. In mezzo a loro c’era un divertito Charles Leclerc, e Sainz ha risposto con un sorriso sornione e un “Vedremo”: lo spagnolo, nel paddock, si è costruito un’aura di imbattibilità a FIFA, e dunque vorrebbe “distruggere” Max col suo amato Real Madrid. Come sarà il sabato della F1? Qualifiche ordinarie oppure battle-royal a FIFA20? Lo scopriremo nelle prossime ore…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *