Marc e Alex Marquez

Il ritiro di Jorge Lorenzo, che gareggerà domani a Valencia e poi chiuderà ufficialmente la sua carriera nel Motomondiale e in MotoGP (Valentino Rossi l’ha invitato a diventare tester Yamaha, ma sembra intenzionato a “staccare”), apre interessanti scenari di mercato in MotoGP. Il posto del maiorchino nel team Honda Repsol, squadra ufficiale HRC, resta infatti vacante e occorre trovare un compagno competitivo per Marc Marquez: da un lato tutti vorrebbero guidare una Honda ufficiale, dall’altro non tutti vogliono gareggiare al fianco del “cannibale” Marquez, dunque non è affatto facile trovare il sostituto di Lorenzo. Se a questo aggiungiamo alcuni contratti “bloccati”, su tutti quello di Fabio Quartararo con Yamaha, non è affatto facile per HRC trovare la sua seconda guida: fino a qualche giorno fa si parlava con insistenza di Johann Zarco, che è stato “testato” col team LCR (sostituendo Nakagami), ma ora spunta una nuova e interessante pista.

MOTOGP: ALEX MARQUEZ AFFIANCHERÀ MARC?– Alex Marquez, che ha conquistato con merito il Mondiale Moto2 (2° titolo, dopo la Moto3 nel 2014), aveva annunciato nei mesi scorsi il suo rinnovo col team Marc VDS, confermando che avrebbe corso un altro anno nella classe di mezzo per difendere il suo titolo. Tutto però potrebbe cambiare “grazie” a Jorge Lorenzo. HRC ha testato Johann Zarco sulla moto affidata a Lucio Cecchinello, ma non sembra affatto convinta di puntare sul francese. Potrebbe approfittarne proprio Alex Marquez, che salterebbe a sorpresa in HRC e andrebbe ad affiancare il fratello, costituendo un team “famigliare” mai visto prima nel Motomondiale: secondo le voci che circolano nel paddock, l’accordo potrebbe essere chiuso nelle prossime ore, con Alberto Puig che sarebbe pronto a dare una chance al fratello d’arte e iridato Moto2 per le sue qualità, e non solo per il suo cognome. D’altro canto, Marc Marquez avrebbe “caldeggiato” il nome di Alex senza insistere troppo, lasciando la decisione a Honda: Alex Marquez avrebbe la sua chance in MotoGP nel 2020, firmando un contratto annuale e venendo messo alla prova su una moto molto competitiva e “costruita” sul fratello. Di fatto, avrebbe la grande chance di mostrare tutto il suo talento e guadagnarsi la conferma per il futuro. Ad oggi, tutto sembra portare alla sua firma con HRC per il 2020 e al debutto nei test di Valencia.

MOTOGP: QUALE FUTURO PER ZARCO?– Johann Zarco sperava nella grande chance con HRC, ma come gli era già capitato in passato con Yamaha, dovrebbe essere sacrificato sull’altare di altre decisioni. Alex Marquez dovrebbe infatti firmare con HRC e debuttare già nei test di Valencia della prossima settimana: si parla di un test che prevederebbe Marc e Bradl (collaudatore) sulla moto ufficiale, e Alex formalmente gestito da Cecchinello con una moto con carene nere per questioni contrattuali (va liberato da Marc VDS), ma identica a quella del fratello. Sarebbe di fatto il suo primo assaggio di “vera” MotoGP dopo aver svolto in passato un paio di test, e chiuderebbe definitivamente tutte le porte a Johann Zarco. Il francese, che avrebbe capito l’antifona e probabilmente ha già ricevuto qualche comunicazione da HRC, non si fa trovare impreparato: voci insistenti lo danno in trattativa col team Reale Avintia, per guidare una Ducati clienti nel 2020 e provare a rilanciarsi in vista della stagione conclusiva, quando scadranno tantissimi contratti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *