È andato tutto com’era (ampiamente) previsto. Dopo l’addio di Citroen al WRC, con tanto di stoccata a Sebastien Ogier, tutto sembrava portare alla conferma del passaggio del francese in Toyota: ve ne avevamo parlato nei giorni scorsi, e quest’oggi è arrivata l’ufficialità.

Sebastien Ogier, sei titoli mondiali e il terzo posto di quest’anno nella “prima” di Ott Tanak, che ha spezzato quindici anni di dominio francese (9 Loeb, 6 Ogier), era rimasto libero dopo che Citroen aveva annunciato ufficialmente l’abbandono del Mondiale Rally, dopo i recenti fallimenti e delle prestazioni sicuramente lontane dal blasone della casa francese. A quel punto Toyota, che aveva perso proprio Tanak (Hyundai), era l’unico approdo realistico per il campione francese, che ha già annunciato il suo addio al WRC al termine della prossima stagione, e dovrebbe abbracciare la sfida di Extreme-E nel 2021.

L’annuncio ufficiale è arrivato quest’oggi, e insieme ad Ogier è stata presentata l’intera squadra di Toyota, cambiata al 100% per provare a bissare il Mondiale piloti e vincere il titolo costruttori. Sebastien Ogier, che ha firmato un annuale, verrà affiancato da Elfyn Evans e dal giovane talento Kalle Rovanpera, un predestinato dei rally che quest’anno ha vinto il WRC2 con Skoda: Toyota avrà così in squadra uno dei tre migliori piloti al mondo, un talento in rampa di lancio come Evans e il futuro dei rally, ovvero Rovanpera. Una formazione solida, che è seriamente candidata al titolo costruttori. Sarà un duello nippocoreano: la spunterà Hyundai con Loeb, Sordo, Neuville e Tanak, oppure Toyota coi suoi tre portacolori (Ogier-Ingrassia, Evans-Martin, Rovanpera-Halttunen)?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *