Johann Zarco

Dopo i rumours, ecco i primi passi ufficiali. Il team Ducati Avintia, che si è separato in malo modo da Karel Abraham (con tanto di proteste del ceco), accoglierà Johann Zarco nella prossima stagione: non c’è ancora il comunicato del team, ma è stato il pilota stesso ad “annunciarsi” di fatto in un’intervista rilasciata alla rivista francese Moto Journal, svelando l’accordo appena concluso e i propri piani per il futuro.

Johann Zarco non ha certamente vissuto una stagione facile. Il suo matrimonio con KTM, nato dopo la rottura con Yamaha dovuta alla mancata promozione nel team ufficiale, è stato disastroso: il francese non ha mai trovato il feeling con la moto e ha veleggiato tra la 10a e la 15a posizione, facendo pochissimi punti. A una manciata di GP dal termine della stagione, è arrivata la rinuncia al secondo anno di contratto, con conseguente appiedamento da parte di KTM: Zarco, che sperava di sostituire Jorge Lorenzo in HRC, ha dunque disputato tre gare col team Honda LCR, ottenendo buoni risultati, ma venendo battuto da Alex Marquez nella corsa alla seconda moto-Honda.

Il francese, che si è così ritrovato senza una moto a novembre, ha valutato la SBK e rifiutato un ruolo da collaudatore in Yamaha, scartando inizialmente il team Ducati Avintia perchè poco competitivo. Tutto è cambiato dopo che la squadra spagnola, gestita da Ruben Xaus, ha firmato un contratto di collaborazione simile a quello di Pramac, diventando partner Ducati e garantendosi due GP19 e il supporto del team italiano per la prossima stagione. Johann Zarco, che vivrà un piccolo record perchè è salito su quattro moto diverse (Yamaha, KTM, Honda, Ducati) nel giro di dodici mesi, ha così concluso un accordo con Ducati Avintia. O meglio, come spiega lo stesso francese, ha firmato direttamente con Ducati: la casa italiana lo testerà nel team Avintia e, se la stagione sarà positiva, Johann Zarco potrebbe saltare su una delle Ducati ufficiali nel 2021, visto che scadranno i contratti di Dovizioso (con cui il rapporto sembra logoro) e Petrucci.

Lo stesso francese l’ha spiegato a Moto Journal: ” Correrò con Avintia nel 2020, ma ho firmato direttamente con Ducati. L’obiettivo per l’anno prossimo è quello di raggiungere rapidamente la top-10, poi salire fino ai primi sette e impressionare Ducati. Voglio approdare nel team ufficiale nel 2021, sarebbe un sogno”. Zarco è stato più volte a Borgo Panigale, venendo rassicurato da Gigi Dall’Igna sui piani riguardo al suo futuro: “Gigi mi ha detto di avere fiducia in lui e che mi troverà un capotecnico all’altezza. So di dover sfruttare questa occasione”. Riuscirà Johann Zarco a impressionare Ducati? Lo scopriremo presto, e attendiamo l’annuncio ufficiale di Avintia Racing.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *