Jorge Prado

Il 2019 di Jorge Prado è stato semplicemente esaltante. Lo spagnolo ha dominato la MX2, vincendo praticamente ogni manche alla quale ha partecipato e stabilendo il nuovo record di punti della categoria: la superiorità imbarazzante mostrata quest’anno dal 18enne spagnolo, trapiantato tra il Belgio e Roma per allenarsi sulla sabbia e sul duro (e “fratellino” di Antonio Cairoli, i due si allenano insieme), ha convinto inoltre KTM a promuoverlo in MXGP per la prossima stagione. Jorge Prado, con cui avevamo parlato a Eicma (qui l’intervista), debutterà così nella classe regina col team KTM De Carli, ma il suo avvicinamento alla nuova categoria si preannuncia decisamente complicato.

Nella serata di ieri, mentre stava concludendo un lungo allenamento sulla pista di Malagrotta (“casa” del team De Carli: Prado e Cairoli si allenano lì), Jorge Prado è incappato in una brutta caduta, che gli ha causato la frattura del femore sinistro. Lo spagnolo è stato subito trasferito all’Ospedale Europeo di Roma, dove ha subito un intervento chirurgico per inserire un perno nell’osso del femore, che favorirà la guarigione della frattura e la perfetta ricostruzione dell’osso. Jorge Prado dovrebbe restare un paio di giorni in ospedale, e poi iniziale la dura riabilitazione dopo questo grave infortunio: la frattura del femore è, con quella di tibia e perone e le lesioni al crociato, uno dei peggiori infortuni possibili per i piloti di motocross. Ci vorrà parecchio tempo per guarire ed essere al 100%, e anche per riacquistare la perfetta confidenza in moto. Non sono state fatte previsioni ufficiali, ma difficilmente vedremo Jorge Prado agli Internazionali d’Italia, e un rientro plausibile potrebbe avvenire nel mese di aprile, costringendo così lo spagnolo a saltare le prime due-tre tappe del Mondiale Motocross per riprendersi al meglio. Tuttavia, il fisico di Jorge Prado è giovane ed allenato, e dunque chissà che non riesca clamorosamente ad esserci già per il debutto in MXGP a Matterley Basin (inizio marzo) bruciando le tappe e forzando i tempi.

Claudio De Carli, team manager del team , ha commentato così l’accaduto: “Questa è una brutta notizia e ci dispiace molto per Jorge. Le cose stavano andando bene e lui era a soli due giri dalla fine della sessione di allenamento. Stava piovendo a Malagrotta e devi avere un buon controllo della moto per fare uno dei più grandi salti in pista. Jorge non è riuscito a gestire al meglio la moto, il suo piede è scivolato giù dalla pedana mentre era sulla rampa e si è schiantato dopo il salto. Ha avuto un intervento chirurgico ieri sera da un medico fantastico, che conosciamo e di cui ci fidiamo: ora dobbiamo aspettare qualche giorno prima che possa lasciare l’ospedale. Si tratta di una battuta d’arresto nella preparazione del 2020, ma l’importante è che Jorge guarisca, per poi poter ripensare con calma alla prima stagione in MXGP”. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *