MotoE Valencia

La MotoE ha concluso a Valencia una prima stagione abbastanza tribolata. L’annata sarebbe dovuta iniziare a maggio e a Jerez, ma il tremendo incendio che si è scatenato durante i test, distruggendo le moto Energica utilizzate dai piloti, ha costretto a rimandare la data d’inizio della stagione: la MotoE è così scattata al Sachsenring, vivendo una “prima” da sei gare (Sachsenring, Red Bull Ring, double-header a Misano e Valencia) e risultando essere totalmente subordinata alla MotoGP per volontà di Dorna.

Sono infatti i team clienti di MotoGP e Moto2 a portare in pista le MotoE, con l’assenza di grandi nomi e un parco-partenti composto da grandi ex della MotoGP e scommesse. La ridotta portata delle batterie delle Energica, se paragonata a quelle di una Formula E, ha fatto poi il resto: gare da 7-10 giri, con tanti sorpassi, ma anche la sensazione di non essere di fronte a un prodotto credibile e/o compiuto. La MotoE, che ha avuto come primo campione l’italiano Matteo Ferrari, può e soprattutto deve crescere, e si appresta a vivere una seconda stagione che si spera possa essere maggiormente coinvolgente. Quest’oggi è stata annunciata la lineup dei piloti per la prossima stagione, con tante conferme e qualche interessante novità.

Non si muove dalla categoria Matteo Ferrari, che difenderà il titolo correndo per Gresini, ma avrà un nuovo compagno, il connazionale Alessandro Zaccone: quest’ultimo sostituisce Lorenzo Savadori, tornato in SBK con la Kawasaki del team Pedercini. Addio alla MotoE e ai motori anche per Sete Gibernau: il suo posto nel team Pons viene preso da un altro ex SBK, Jordi Torres. Confermatissimo invece Bradley Smith nel team One Energy, così come le squadre di Aspar (Herrera/Terol), Ajo (Tuuli), Marc VDS (Di Meglio) e SIC58 (Casadei), oltre a Pramac: il team italiano ha confermato Alex De Angelis e Josh Hook. Ma veniamo alle novità: Xavier Simeon lascia Avintia per sbarcare in LCR, affiancando Canepa, che ha vinto la 8h di Sepang da solo e senza cambi alla guida della sua Ducati. Avintia sostituisce Simeon con l’ex Moto2 Xavier Cardelus, che andrà ad affiancare Granado: lui e Smith dovrebbero essere i maggiori avversari per il bis iridato di Ferrari, ma occhio a Dominique Aegerter, che sarà in sella alla Energica del team Dynavolt Intact GP. Infine, cambia anche Tech 3: arriva Tulovic dalla Moto2 insieme all’italiano Tommaso Marcon, che contemporaneamente correrà nel CEV Moto2.

MOTOE, TUTTI I PILOTI

Trentino Gresini Racing Team: 11 Matteo Ferrari, 61 Alessandro Zaccone.

Pramac Racing: 5 Alex De Angelis (Smr), 16 Josh Hook (Aus).

LCR Racing: 7 Niccolò Canepa, 10 Xavier Simeon (Bel).

Aspar Racing: 6 Maria Herrera (Spa), 18 Nico Terol (Spa).

Avintia/Esponsorama Racing: 20 Xavier Cardelus (And), 51 Eric Granado (Bra).

Tech 3 Racing MotoE: 35 Lukas Tulovic (Ger), 70 Tommaso Marcon.

SIC58 Squadra Corse: 27 Mattia Casadei.

One Energy SIC Racing: 38 Bradley Smith (Gbr).

Pons HP40 Racing Team: 40 Jordi Torres (Spa).

Marc VDS Racing Team: 63 Mike Di Meglio (Fra).

Ajo: 66 Niki Tuuli (Fin).

Dynavolt Intact GP: 77 Dominique Aegerter (Svi).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *