La prima stagione in Rosso di Charles Leclerc è stata semplicemente fantastica. Il monegasco, o come a qualcuno piace chiamarlo “Il Predestinato”, ha avuto un impatto immediato sull’ambiente di Maranello. Nonostante le difficoltà iniziali della Ferrari, che era convinta di aver costruito una vettura “da Mondiale” e invece si è ritrovata inizialmente molto indietro rispetto a Mercedes, Charles ha subito dato la sensazione di poter fare qualcosa di speciale: senza quello sfortunato guasto, avrebbe vinto (dominando) già in Bahrain, alla sua seconda gara con la scuderia fondata dal Drake.

D’altronde il monegasco aveva già fatto intravedere qualcosa di speciale in Sauber, ma in pochi si sarebbero aspettati una stagione simile al debutto in Rosso. Due vittorie (che potevano essere tre), dieci podi e sette pole position, che l’hanno reso il Poleman of the Year: senza un paio di errori e l’incidente con Vettel in Brasile, probabilmente Charles Leclerc avrebbe chiuso con merito al terzo posto nel Mondiale. E in futuro, avrà tutte le carte in regola per provare a diventare campione del mondo, magari già dall’anno prossimo (con una Ferrari adeguata) o dopo la svolta del 2021. Le speculazioni sul futuro di Leclerc erano partite negli scorsi mesi, soprattutto dopo gli screzi in pista con Vettel, ma sembrava chiaro ed evidente che Charles volesse continuare con la Rossa di Maranello.

L’ufficialità è arrivata quest’oggi, col comunicato che ha annunciato il rinnovo del monegasco per altre cinque stagioni: Charles Leclerc correrà per Ferrari fino al termine della stagione 2024, con un cospicuo aumento d’ingaggio che dovrebbe portarlo a guadagnare 9mln annui. Bazzecole, se paragonati ai 40mln stagionali percepiti da Vettel, ma comunque un aumento che va a triplicare (o forse anche di più) l’ingaggio precedente del monegasco: quando ha iniziato a correre con la Ferrari, infatti, Charles aveva ancora il contratto firmato con Ferrari Driver Academy, con una base fissa e vari benefit. Ora firma un contratto “vero” e si lega a doppio filo con la Rossa: nel 2020 dovrebbe partire alla pari con Vettel, e la pista deciderà chi diventerà prima guida, ma dal 2021 (soprattutto se Seb non dovesse rinnovare) potrebbe diventare prima guida.

Leclerc ha esternato tutta la propria emozione per il rinnovo sui suoi social: “Sono estremamente felice di annunciare che resterò alla Scuderia Ferrari per altri 5 anni. Sono grato di poter guidare per questo team. Ho imparato davvero tanto durante questo primo anno con la squadra ed è un grande punto di partenza per costruire una relazione solida negli anni a venire. Darò tutto per farla diventare una relazione di successo”. Entusiasmo ed emozione condivisi da Mattia Binotto, team principal Ferrari: “La decisione e il desiderio di prolungare il contratto con Charles ci sono parsi sempre più naturali gara dopo gara, nell’ottica di assicurarci la collaborazione con il nostro pilota per le prossime cinque stagioni. Ciò a riprova dell’impegno della Scuderia e di Charles nel legare saldamente i propri nomi per il prossimo futuro. Charles fa parte della nostra famiglia già dal 2016 e siamo più che orgogliosi dei frutti che stiamo raccogliendo dalla nostra Academy. Ci fa quindi un grande piacere poter annunciare che sarà con noi per molti anni a venire e siamo impazienti di scrivere con lui nuove pagine della storia del Cavallino Rampante”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *