L’operazione alla spalla sinistra di Marc Marquez è stata una delle notizie della fine dell’anno del motorsport, e torna quest’oggi agli onori della cronaca. Marc si era trascinato quel problema per lungo tempo, soffrendo e resistendo per mesi prima dell’intervento: le vittorie stagionali hanno mascherato i problemi fisici di Marc, che però al termine dell’annata ha deciso di operarsi e fermarsi per risolvere la situazione.

Ormai mancano pochi giorni all’inizio dei test pre-campionato, fissati per la prima settimana di febbraio a Sepang, e lo spagnolo non è ancora salito su una moto dopo l’intervento. Si pensava che Marc Marquez avrebbe avuto un processo di riabilitazione rapido e non limitante, invece la situazione si è rivelata più grave del previsto e potrebbe compromettere l’inizio di stagione dell’otto volte campione del mondo. È lo stesso Marquez a svelarlo e lanciare l’allarme durante un evento Repsol: “L’operazione sembrava più semplice, ma non i tempi di recupero: ecco perchè ho anticipato il più possibile l’intervento. La riabilitazione, contrariamente alle attese, si è rivelata davvero difficile. Nelle ultime settimane ho fatto qualche passo avanti, ma fino al 6 gennaio ero decisamente pessimista. Sto facendo due ore di riabilitazione al mattino e due al pomeriggio: dedico tutto il giorno al mio corpo, cercando di arrivare al meglio possibile a Sepang e pensando al tempo stesso al Qatar. La prima gara sarà a marzo, non voglio forzare tempi e scadenze”.

Marquez poi spiega nei dettagli le difficoltà del suo recupero: “Mi è stato detto che quando apri la spalla ci sono molti nervi e muscoli: potresti toccare qualcosa che è molto importante per la mobilità e la forza della spalla. Questo è ciò su cui sto lavorando. Fino a due settimane fa, non avevo forza e non riuscivo a sollevare nemmeno un bicchiere d’acqua. Ma negli ultimi giorni abbiamo iniziato a stimolare il nervo e siamo migliorati molto. Ora è difficile sapere che tipo di stagione avremo: la spalla potrebbe funzionare alla perfezione oppure doverci mettere qualche tempo. L’anno scorso ho gestito gli allenamenti nelle prime 3-4 gare, quest’anno spero di arrivare al top già alla prima. Sarà una stagione tosta, perchè i nostri rivali stanno facendo passi avanti”.

Marc Marquez arriverà al 100% alle prime gare, oppure dovrà inseguire nei primi GP? Lo scopriremo presto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *