Dopo aver dominato a Riola Sardo, Tim Gajser si ripete nella seconda tappa degli Internazionali d’Italia Motocross 2020, vincendo anche sul tracciato lombardo di Ottobiano, che torna a ospitare i massimi esponenti dell’off-road in una serie che si chiuderà domenica prossima a Mantova. La grande giornata dello sloveno, campione del mondo in carica MXGP, inizia già dalla manche MX1.

Gajser si mette in condizione di non doversi preoccupare di nessun avversario, e domina la gara davanti al compagno di squadra e team Mitchell Evans, che si sta comportando molto bene nelle sue prime uscite con la 450cc. Alla fine il distacco tra i due è minimo e poco indicativo della grande gara di Gajser, che precede di soli 3”3 Evans. I due fanno ampiamente la differenza, dato che il terzo è Arminas Jasikonis con l’Husqvarna ufficiale e 23” di ritardo. Ancora assenti le KTM: Antonio Cairoli sta puntando ad essere al 100% a inizio Mondiale e salterà gli appuntamenti italiani, Jorge Prado invece ha iniziato la riabilitazione dopo la frattura del femore e probabilmente sarà al 100% tra aprile e maggio. Così facendo non c’è nessuna KTM nelle posizioni di vertice: quarto Jacobi (Yamaha) a 26”, davanti a Tonus, Bogers, Monticelli, Cervellin, Forato e Lupino: è approdato alla manche Supercampione anche Bernardini, 16° di giornata. Una manche Supercampione che vede trionfare nuovamente lo sloveno: Tim Gajser è implacabile e precede nuovamente Evans, stavolta staccato di 3”8. Terzo Jasikonis a 7”, con Arnaud Tonus quarto sulla Yamaha ufficiale: c’è spazio anche per un pizzico d’Italia nelle posizioni di vertice, perchè Alberto Forato è quinto a 45”. Precede Renaux (prima MX2), Monticelli, Cervellin, Hofer (MX2), Bogers e Lupino che è 11°: 13° Bernardini, 24° Guadagnini davanti a Lugana, 27° Furbetta e via via tutti gli altri. Out invece Gianluca Facchetti, autore di una grande prova nella MX2.

MX2: VINCE RENAUX, FACCHETTI 2°– L’Italia era stata grande protagonista nella MX2, e in una manche vinta dal francese Maxime Renaux, che si sta mettendo in mostra con la Yamaha del team SM Action-MC Migliori: il francese ha girato 1” al giro più veloce dei rivali, chiudendo con oltre dieci secondi di vantaggio su un ottimo Gianluca Facchetti, secondo con la stessa moto, preparata dal team Somma Lombardo. Terzo l’ufficiale KTM Tom Vialle, uno dei favoriti per il titolo mondiale MX2, che ha chiuso a 12” precedendo Benistant e Haarup: nei dieci anche Adamo, Guadagnini (7°), Damm, Scuteri e Lugana. Solo 15° Renè Hofer, salito sulla KTM ufficiale dopo un’ottima annata nell’EMX e altro protagonista atteso del Mondiale 2020: ha vissuto una giornata difficile, ma si è poi rifatto nella manche Supercampione, chiusa 9° da seconda moto MX2 del lotto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *