Zarco Lorenzo

Un botta e risposta abbastanza piccato tra due piloti. In MotoGP queste cose si vedono raramente o meglio, sono sempre legate alla stagione: dopo una caduta e/o un episodio controverso abbiamo visto spesso “volare i coltelli” tra i centauri, mai prima che iniziasse la stagione. Invece Jorge Lorenzo e Johann Zarco non se le sono mandate a dire. Entrambi ex Yamaha, anche se Jorge è recentemente tornato da collaudatore dopo il ritiro dalla MotoGP, i due evidentemente non devono starsi troppo simpatici. Johann Zarco ha un bel caratterino: l’abbiamo conosciuto a Eicma e possiamo confermare che il francese dice sempre quello che pensa, che sia positivo o meno, spinoso o meno. Jorge Lorenzo, di contro, ha cambiato totalmente registro dopo il ritiro: più rilassato, più attento a curare il rapporto coi fan e rispondere alle loro domande, che siano più o meno scomode. Gestisce in toto i suoi social, con post e interazioni frequenti, e non poteva esimersi dal replicare al francese.

Il casus belli tra i due nasce da un’intervista rilasciata da Johann Zarco a Marca a margine della presentazione del team Ducati Avintia, che l’ha ingaggiato dopo essere diventato squadra satellite Ducati e non più solo team privato. Zarco, che mesi fa rifiutò Avintia dicendo che sarebbe stato più produttivo correre in Moto2 piuttosto che col team iberico, salvo poi cambiare idea dopo il corteggiamento di Dall’Igna, parla delle sue aspettative e dei traguardi che spera di raggiungere col nuovo team: è sicuro di poter portare la Ducati satellite (17a nei test, a sei decimi da Quartararo) nella top-10 con regolarità e poter attaccare la top-5, e sogna di potersi guadagnare un posto nel team ufficiale di Borgo Panigale per il 2021. Ma il francese si toglie anche qualche sassolino: dice che era felice del ritiro di Jorge Lorenzo perchè si liberava il posto-HRC, che poi è andato ad Alex Marquez, “spinto” a suo dire dal fratello che ha molto potere in Honda e voleva vedere Alex in MotoGP.

E poi, ecco, la bomba su Jorge Lorenzo. Il giornalista chiede a Zarco cosa pensa del ritorno del maiorchino in Yamaha come collaudatore: è stato giusto o Jorge avrebbe fatto meglio a godersi il ritiro dopo aver rinunciato ai 3mln/anno di HRC? La risposta di Johann Zarco è “velenosa”: “Penso che avesse più paura di restare senza soldi di me. Non la vediamo nello stesso modo. A me i soldi interessano molto meno di Jorge Lorenzo, ho dovuto chiedere il mutuo per comprarmi la casa. Lui vive in un paese (Svizzera, ndr) dove non si pagano le tasse o comunque se ne pagano decisamente poche. Io vivo in Francia, pago le giuste tasse e ho il mutuo. Avrei potuto continuare in KTM per soldi, perchè mi pagavano molto bene, ma non l’ho fatto perchè ho altre priorità”.

LORENZO VS ZARCO: LA RISPOSTA DEL MAIORCHINO– Non poteva ovviamente farsi attendere la risposta di Jorge Lorenzo, che dopo il ritiro gestisce personalmente i suoi social e ha subito replicato tramite le Instagram Stories, sfruttando la domanda di uno dei suoi tanti tifosi. “Non mi piace sindacare le questioni economiche di nessuno, ognuno fa ciò che può e vuole con ciò che ha. Però, visto che Johann si è interessato di cose che non lo riguardano e mi è stata fatta questa domanda, credo che Zarco dovrebbe domandarsi come mai dopo 10 anni nel Mondiale, due titoli mondiali Moto2 e la firma con KTM stia ancora pagando il mutuo di casa sua”. Probabile che Jorge Lorenzo, che ebbe una storia simile col suo vecchio agente (che gli nascose parecchio denaro), si riferisca al fatto che probabilmente l’entourage di Zarco non gli sta procurando contratti vantaggiosi, ma la stoccata è servita: arriverà la nuova risposta del francese, oppure i due si chiariranno in pista, dato che verosimilmente si ritroveranno nei test di Losail (e in stagione), visto il ruolo da collaudatore di Jorge Lorenzo?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *