Jorge Prado

Brutte notizie per Jorge Prado. Il pilota spagnolo della KTM è caduto durante una sessione di allenamento a Lommel in Belgio, riportando una frattura della clavicola. Per il campione uscente della MX2, al suo debutto nella top class, si tratta di un periodo decisamente complicato e sfortunato: a dicembre, prima dell’inizio della stagione, aveva rimediato la frattura del femore sinistro. Ora Prado si è sottoposto a un intervento chirurgico all’ospedale di Herentals per inserire una placca di metallo. Dovrà osservare un periodo di stop di quattro settimane.

COMUNICATO

Questo il comunicato di KTM: “La fortuna non è stata dalla parte dei campioni del mondo in questa stagione. Jorge Prado, che a dicembre sembrava essersi completamente ripreso da una frattura al femore, ha subito un grave incidente mentre si allenava nel comune belga di Balen. Il nativo di Lugo ha perso il controllo della sua 450 KTM in un angolo veloce della pista del Parco Honda, fratturandosi la clavicola dopo un violento impatto con il terreno.

Il giovane spagnolo ha trascorso il blocco a causa del Covid-19 nella sua casa di Lommel (Belgio) e ha iniziato ad allenarsi in moto due settimane fa, dopo aver completato un intenso blocco di preparazione fisica per rafforzare la gamba ferita. Jorge si sentiva molto incoraggiato dai progressi che stava compiendo e attendeva con impazienza il ritorno dei Mondiali nel mese di agosto. L’incidente, verificatosi a soli quindici minuti di distanza dalla sua casa di famiglia, è avvenuto durante il suo terzo giro, quando Prado aveva appena iniziato una sessione di allenamento insieme a una decina di piloti di livello mondiale che si stavano anche esercitando sul terreno sabbioso di questa pista.

Dopo una prima ispezione e le conseguenti radiografie, è stata rilevata una frattura apparentemente pulita della clavicola e i medici hanno ritenuto che l’intervento chirurgico immediato fosse la migliore linea d’azione. Inoltre, il pilota è da solo al momento, date le misure precauzionali dovute a Covid-19 che vietano la presenza dei suoi familiari in ospedale. Il pilota di motocross di maggior successo nella storia spagnola cercherà di riportare la sua carriera sulla sua normale rotta, la ricerca del gradino più alto del podio”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *