Dopo le incertezze di Jerez de la Frontera, Jonathan Rea torna a ruggire prepotentemente. Il campione del mondo in carica conquista la vittoria in gara 1 sul circuito di Portimao, in Portogallo. Una prova di forza schiacciante da parte dell’iridato della Kawasaki, che si lascia alle spalle le Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Michael Van der Mark. Si ribaltano i ruoli rispetto all’Andalusia: la Ducati aveva dominato sulla pista spagnola, ma in Portogallo la situazione si ribalta e Scott Redding, mattatore nell’ultimo round, chiude al settimo posto.

LA GARA

Rea conferma lo straordinario feeling con il tracciato lusitano. Il pilota nordirlandese stampa la pole position e poi scatta via velocissimo alla partenza. Razgatlioglu prova a marcare stretto il campione del mondo. L’allievo sfida il maestro, ma, per il momento, non riesce a sopravanzarlo. E a suon di giri veloci la Kawasaki numero 1 si toglie di ruota la compagnia della M1, involandosi verso la vittoria. Redding, invece, vive una gara difficile. Dopo essere salito fino al terzo posto, Scott perde vistosamente terreno e chiude mestamente in settima posizione, sopravanzato da un ottimo Van der Mark, da un ritrovato Alex Lowes e dalle rivelazioni Michael Rinaldi e Loris Baz. Domani la rivincita. Al momento Rea si porta a 8 punti da Redding. Il mostro torna a far paura alla Rossa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *