L’inizio della rimonta o un’occasione perduta? Il futuro sarà più chiaro sul primo week end della MXGP dopo la sosta forzata a causa dell’emergenza Coronavirus. In Lettonia Tim Gajser accarezza il sogno della vittoria e la rimonta in classifica generale. Un errore nella seconda manche costa caro al pilota sloveno campione del mondo in carica e regala la vittoria a Glenn Coldenhoff. Il successo dell’olandese targato KTM aiuta il connazionale e compagno di marca Jeffrey Herlings nella difesa della leadership.

MXGP

Sulla sabbia lettone la partenza migliore spetta a Gajser, vincitore nella scorsa edizione. Il pilota Honda scatta via velocissimo e approfitta della giornata difficile del tandem KTM composto da Herlings e Antonio Cairoli. L’olandese si attesta in nona posizione dopo le prime tornate, mentre l’italiano è addirittura ventesimo. Entrambi si producono in grandi rimonte, concluse rispettivamente in quinta e settima posizione. Non fila tutto liscio per Gajser in testa: lo sloveno perde la vetta della classifica per via del forcing del terzo alfiere della casa austriaca, Condenhoff. Le incertezze durano pochi minuti, giusto il tempo di indurre l’avversario all’errore, andandosi a prendere la vittoria con autorevolezza. Terza piazza per Romain Febvre. Nella seconda manche in testa è lotta a tre: Coldenhoff sogna la rivincita, ma Gajser e Jeremy Seewer non lo lasciano fuggire. All’undicesimo passaggio Tim scivola e lascia via libera a Glenn, bravissimo a conquistare un meritato successo. Seewer secondo, davanti a Febvre e a Herlings, che supera proprio il rivale Honda e difende la leadership per 4 punti. Cairoli sprofonda in diciassettesima posizione.

MX2

In MX2 si scatena il francese Tom Vialle che si impone nella prima manche battendo Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) e Ruben Fernandez (Yamaha). Nella seconda gara torna a ruggire il leader del Mondiale Jago Geerts che ingaggia un duello spettacolare con lo stesso Vialle. Il francese sembra in grado di conquistare la vittoria, ma all’ultimo giro il belga della Yamaha ha avuto la meglio sul rivale della KTM. Terzo Mathys Boisrame. Geerts resta al comando della classifica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *