La Yamaha è tornata a ruggire e spaventa la concorrenza. Dopo la debacle austriaca, la casa di Iwata sembra aver ritrovato competitività come testimoniato dai due successi a Misano. Il week end di Barcellona pare promettere bene, almeno a giudicare dalle qualifiche. Uno-due dei piloti del team Petronas: Franco Morbidelli stampa un impressionante 1’38″798 che gli vale la pole position. Accanto a lui scatterà il ritrovato Fabio Quartararo, staccato di 210 millesimi dal poleman. Terza posizione per l’ottimo Valentino Rossi su Yamaha ufficiale. L’ultima M1 è quella di Maverick Vinales in quinta piazza.

DUCATI IN CRISI

Sorprende la crisi della Ducati. Jack Miller e Johann Zarco salvano la faccia della casa bolognese con un quarto e sesto tempo, ma per il resto è notte fonda. Danilo Petrucci chiude nono, davanti di cinque posizioni a Francesco Bagnaia. Solo diciassettesimo Andrea Dovizioso.

LE ALTRE

La KTM si aggrappa a Pol Espargaro, che chiude le qualifiche in settima posizione, appena davanti a Joan Mir su Suzuki. Le due case sperano nella rimonta in gara confidando su un buon ritmo come a Misano. Decimo Brad Binder, che precede la prima Honda di Takaaki Nakagami.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *