Il Diablo torna in Paradiso. A distanza di due mesi dall’ultimo successo, Fabio Quartararo torna alla vittoria. Il pilota francese della Yamaha Petronas si impone a Barcellona centrando la terza vittoria stagionale. L’urlo di gioia e rabbia a fine gara la dice lunga sulla tensione accumulata in questi mesi e sull’importanza di una simile affermazione. Infatti con l’acuto odierno Quartararo torna anche in testa al Mondiale con 8 punti di vantaggio su uno Joan Mir sempre più a suo agio nei piani alti. Lo spagnolo della Suzuki fa secondo dopo una gara spettacolare, precedendo il compagno di squadra Alex Rins. Quarto Franco Morbidelli, davanti alle Ducati di Jack Miller e Francesco Bagnaia.

LA GARA

Dopo pochi metri arriva il primo colpo di scena: Andrea Dovizioso si tocca con Johann Zarco e finisce a terra. Via libera alle Yamaha. Morbidelli va in testa seguito da Valentino Rossi e Quartararo. Le tre moto di Iwata fanno il vuoto e, seppur staccati, resistono solamente Miller e Mir. Verso metà gara cambia il leader con il Diablo che si porta in testa dopo un doppio sorpasso. Rossi passa Morbidelli e tenta l’assalto al francese, ma finisce a terra. Nel finale cala ulteriormente “Morbido”, venendo superato dalle due Suzuki. Quartararo trema verso la fine quando Mir recupera quasi 2 secondi in un giro e mezzo e chiude vicino. Non abbastanza per togliere a Fabio la vittoria. Resta la sensazione che siano loro due i più seri candidati per il titolo: con Maverick Vinales nuovamente in crisi (solo decimo) e i guai di Dovizioso e Rossi, sembrano il Diavoletto e l’equilibrista i veri sfidanti per il trono vacante.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *