Basta un acquazzone a cambiare completamente la giornata. Ne sanno qualcosa i piloti della MotoGP. Dopo le prove di ieri sull’asciutto, la pioggia bagna l’asfalto di Le Mans e il Gran Premio di Francia diventa una vera e propria lotteria. Il migliore nella lettura della gara è Danilo Petrucci: il pilota Ducati torna alla vittoria dopo un anno e lancia un messaggio importante alla KTM, sua prossima scuderia. Seconda posizione per la rivelazione Alex Marquez, bravo a riportare il sorriso alla Honda. Terza piazza a Pol Espargaro. In ottica Mondiale guadagna qualche punto Andrea Dovizioso, quarto, mentre il leader Fabio Quartararo naufraga in nona posizione, precedendo di un soffio Maverick Vinales e Joan Mir. Il francese resiste in testa, ma il gruppo di inseguitori si compatta ancora una volta alle sue spalle.

LA GARA

La pole di Quartararo viene presto vanificata. Al via sono le Ducati a fare la voce grossa. Le Rosse piazzano sul podio virtuale Petrucci, Dovizioso e Jack Miller. Non è la domenica migliore di Valentino Rossi che cade alla prima variante. La sua scivolata costringe a rallentare anche Mir, Vinales e Franco Morbidelli: questi ultimi ripa. Quartararo fatica tremendamente e nel giro di cinque passaggi si ritrova a navigare in undicesima posizione. Risale Alex Marquez che da diciottesimo si piazza sesto, appena dietro a Pol Espargaro. Insieme al terzetto di Ducati, invece, si aggiunge Alex Rins. I quattro in testa si danno battaglia: il pilota Suzuki e Miller superano Dovizioso e tentano l’assalto alla leadership di Petrucci. Tuttavia prima Miller rompe il motore e poi Rins si stende alla prima chicane. Risale ancora Marquez che fulmina Espargaro e, nei giri finali, anche lo stesso Dovizioso. Petrucci rimane imprendibile. Il ducatista vince, davanti al fratello d’arte e a Pol che scavalca “Dovi” nelle ultime curve. Quinto l’ottimo Johann Zarco, risalito dopo una rimonta straordinaria. Sesto Oliveira che precede anche Stefan Bradl, Quartararo, Vinales, Mir, Binder, Bagnaia, Aleix Espargaro e Lecuona. Ritirato Morbidelli a causa di un problema meccanico.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *