Dopo la giornata di gloria per Jonathan Rea e la Kawasaki, le sfidanti si prendono la rivincita. E gli avversari lanciano già il guanto di sfida per il 2021. La Yamaha si conferma regina sul tracciato di Estoril. La casa di Iwata sorride con la seconda vittoria di Toprak Razgatlioglu sul circuito portoghese. Ducati, invece, manda segnali ancora più forti, grazie alla doppietta nella seconda manche con Chaz Davies e Scott Redding.

SUPERPOLE RACE

Il copione sembra ricalcare fedelmente la manche di ieri. Razgatlioglu scatta bene al via e impone subito il suo ritmo. Il vero show è alle sue spalle con Rea e Redding autori di rimonte pazzesche dal fondo dello schieramento. Il fresco campione del mondo sfrutta uno start migliore, mentre il suo sfidante si prende qualche giro in più per risalire. Concluderanno rispettivamente in quinta e sesta posizione. Sul podio salgono Garrett Gerloff e Michael Van der Mark. Quest’ultimo beffa negli ultimi giri un ottimo Davies e completa il terzetto di Yamaha sul podio.

GARA 2

La seconda manche sorride fin dall’inizio alla Ducati. Davies parte bene e si porta al comando. Alle sue spalle si pongo Razgatlioglu e Rea. L’iridato prova a superare il turco, ma perde leggermente l’anteriore e si tocca con il collega della Yamaha, scivolando nella terza curva. Il campione nordirlandese concluderà la gara in quattordicesima posizione. Non commette lo stesso errore Redding che va a infilare Toprak negli ultimi giri completando una bella doppietta per la Ducati. A fare un regalo involontario alla Rossa ci pensa Alex Lowes con la Kawasaki ufficiale superstite che cade a cinque tornate dalla fine. Per Borgo Panigale sembra fatta per il titolo costruttori, ma la verdona di Xavi Fores, ottavo, salva i giapponesi per un solo punto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *