Il motociclismo è anche questione di numeri. Tempi e giri si misurano così. Anche l’età è un dato che spesso si tiene in considerazione quando si elaborano strategie. Nel Motocross, però, esiste una piacevole eccezione. A 35 anni, infatti, Antonio Cairoli ha ancora voglia di duellare e di giocarsi gare e titoli con rivali più giovani. Il nove volte campione del mondo conquista il primo dei tre round che si disputeranno in Trentino sulla pista di Pietramurata. Una vittoria arrivata grazie a due solidi secondi posti. Tuttavia, nonostante la grinta irriducibile del fuoriclasse siciliano, il Mondiale è ormai quasi completamente sfumato. Merito di un Tim Gajser ancora una volta impeccabile. Lo sloveno della Honda vanta 73 lunghezze di vantaggio sul rivale della KTM: con ancora 100 punti in palio, il titolo è solo questione di tempo.

LE GARE

Gajser si prende la pole e al via è nettamente il più veloce nella prima manche. Il fuoriclasse hondista sembra ricordare il Marc Marquez 2019: moto spesso intraversata sui tornanti, ma massima pulizia e rendimento impeccabile nei vari passaggi. Giro dopo giro, il vantaggio aumenta su Cairoli, ottimo alla partenza nel piazzarsi in seconda posizione, ma incapace poi di resistere allo scatenato Tim. Così diventa incerta e appassionante la lotta per la terza piazza. Jeremy Seewer vince il derby tra Yamaha precedendo Gautier Paulin e Arnaud Tonus. Poi Clement Desalle a tenere alto il vessillo della Kawasaki, mentre il compagno Romain Febvre naviga in fondo alla classifica dopo tre cadute. Nella seconda manche è proprio il belga della verdona a firmare il capolavoro: Desalle va al comando alla prima curva e mantiene il primato per tutta la gara. A nulla valgono gli assalti (non troppo pungenti) di Cairoli, che si accontenta della seconda piazza. Fatica, invece, Gajser che si trova invischiato a metà gruppo. Lo sloveno, però, risale rapidamente fino a piazzarsi in quinta posizione, dietro a Paulin e Seewer. Il campione in carica riesce a sbarazzarsi di quest’ultimo, ma non riesce a conquistare il terzo posto. GP a Cairoli, festa rimandata per Gajser.

MX2

Probabilmente mercoledì, nel prossimo round del Motocross in Trentino, Gajser farà compagnia a Tom Vialle nei festeggiamenti. Anche il francese della KTM è vicinissimo al Mondiale. Oggi si è limitato a controllare la situazione, chiudendo la prima manche in seconda posizione, battuto solamente da un intenibile Thomas Kjer Olsen. Alle sue spalle Jed Beaton e il principale rivale in classifica generale Jago Geerts. Nella seconda gara, quest’ultimo si è preso la rivincita, precedendo Thibault Benistant e il solito Vialle. Quarto Olsen. Vialle ha ormai le mani sul titolo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *