Un anno fa, il GP del Bahrain si trasformò da sogno ad occhi aperti in incubo per Ferrari: Leclerc era in testa con un ampio margine, quando un problema al motore lo costrinse a rallentare sensibilmente e chiudere in 3a posizione. Quest’anno il Bahrain torna con due GP: uno sul tracciato originale di Sakhir, uno sul velocissimo outer track che potrebbe regalare giri al di sotto del minuto. Ed è subito dominio Mercedes nelle libere, con l’uno-due di Lewis Hamilton, mentre Ferrari è costantemente fuori dai dieci: scopriamo i risultati odierni.

FP1: HAMILTON-BOTTAS, UNO-DUE MERCEDES– Nelle libere del Bahrain, i team hanno potuto assaggiare le gomme Pirelli 2021, estremamente criticate da Lewis Hamilton. Proprio Hamilton chiude in testa nelle prime libere, col tempo di 1.29.033 con gomme medie: precede di 449 millesimi Bottas ed è pronto per celebrare ulteriormente il 7° Mondiale conquistato in Turchia eguagliando Michael Schumacher. Le Mercedes fanno corsa a sè, perchè il primo inseguitore si trova a quasi un secondo: il terzo è Sergio Perez su Racing Point con 967 millesimi di ritardo, precedendo Sainz (+0.985), Gasly (+1.016) e Verstappen che è solo sesto a 1”261 con il misero “bottino” di 18 giri completati e un testacoda. Segue a soli otto millesimi Albon (+1.269), con Ocon (+1.351), Stroll (+1.393) e Ricciardo (+1.475) nei dieci. Top-10 che non vede le due Ferrari: 11° Leclerc (poleman l’anno scorso) a 1”556, 12° Vettel a 1”595. Per entrambi dei test per nuove componenti, forse in ottica-2021: i migliori tempi delle Rosse sono però arrivati con le soft. 13° Kubica, terzo pilota di Alfa Romeo che sostituiva Raikkonen nelle FP2 dopo aver concluso la stagione DTM: chiude a 1”699, precedendo le Haas di Grosjean e Magnussen (entrambi destinati all’IndyCar: contatti in corso) che chiudono a 1”8, mentre Giovinazzi è 16° a 1”863. Chiudono il gruppo Kvyat (+1.987), un deludente Norris (+2.359) e le Williams di Latifi (+3.439) e Nissany (+3.768), che sostituiva Russell nelle FP1 ed è terzo pilota del team: per lui il test di varie componenti per il 2021.

FP2: HAMILTON CONCEDE IL BIS, FERRARI FUORI DAI DIECI E BOTTO PER ALBON– Red Bull ha detto ad Albon che dovrà impressionare il team negli ultimi GP per garantirsi la conferma, e in effetti il thailandese aveva disputato delle ottime FP1: nelle FP2 però è arrivato il disastro, sotto forma di un impatto ad alta velocità che ha distrutto le gomme del lato sinistro e l’ala posteriore della sua Red Bull, ma per fortuna non gli ha causato danni. Bandiera rossa, la prima delle due di giornata: la seconda è arrivata per la corsa a perdifiato di un simpatico cagnolino (bis della Turchia), con Vettel che si è messo a cantare “Who let the dogs out?” in team radio. Nelle FP2, bis di Hamilton, che chiude in 1.28.971 la sua simulazione di qualifica con le soft: insolita la situazione in Bahrain, col margine tra medie e soft che è praticamente nullo e molti team che valutano di usare proprio le medie per il time attack nelle qualifiche, perchè le soft perdono aderenza già nel finale del giro veloce. Hamilton precede di 347 millesimi Verstappen, che ha ottenuto il miglior tempo proprio con le medie: terzo a 365 millesimi Bottas, poi ecco Perez (+0.432) e Ricciardo (+0.491). 6° Gasly (+0.580) davanti a Norris, che torna dove gli compete ed è 7° a 870 millesimi: seguono Stroll (+0.900), Kvyat (+0.929) e Albon (+1.043). 11° Ocon a 1”114, precedendo Vettel (+1.139) e Sainz (+1.300) che non è mai andato a punti qui. Solo 14° Leclerc dopo un errore nel suo giro veloce: 1”436 per Charles, inseguito da Giovinazzi (+1.656), Magnussen (+1.878), Raikkonen (+1.957), Latifi (+2.002), Grosjean (+2.148) e Russell che è ultimo a 2”665 e ha faticato a trovare i riferimenti dopo aver lasciato la monoposto a Nissany nelle FP1. Tutti i piloti hanno compiuto, per obbligo, almeno sei giri con le Pirelli 2021. Mercedes è favorita per la pole, con Hamilton, mentre Ferrari per ora fatica: vedremo che succederà domani, mentre per domenica è prevista pioggia. Una rarità in Bahrain, che darebbe vita a un GP imprevedibile.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *