Mercedes inizia a dominare senza appello anche in Formula E? Vedendo la prestazione fornita da Nyck De Vries nell’e-Prix di Diriya, prima gara della nuova stagione della FE nonchè prima gara in notturna nella storia del campionato elettrico, il dubbio viene eccome. L’olandese ha infatti dominato entrambe le sessioni di prove libere, ottenuto la pole e dominato la gara dal primo all’ultimo metro.

Nel primo e-Prix della Season 7, De Vries è scattato al meglio, costruendosi subito un buon margine su René Rast (autore del giro veloce) a suon di giri ad alto ritmo e gestione ottimale della batteria. In due occasioni, però, la Safety Car ha azzerato il suo margine, entrando prima per un contatto tra gli ex compagni Lynn e Bird e poi per lo schianto di Gunther a muro. De Vries non si è scomposto, ha gestito “alla Hamilton” la pressione ed ha vinto con merito, rifilando quattro secondi ai rivali. Non ottimale invece il muretto-Audi, che ha fatto commettere un errore madornale a Rast, facendogli sprecare una preziosa attack mode (attivata in regime di SC) e costandogli il podio: Mortara (Venturi) e Mitch Evans (Jaguar) hanno approfittato dell’errore, relegando Rast in 4a posizione con enorme rammarico.

Top-10 per Wehrlein (Porsche), Rowland (DAMS, ex Nissan), Sims (Mahindra), Vandoorne sull’altra Mercedes, di Grassi (Audi, 9° in rimonta) e Turvey su una sorprendente Nio, fanalino di coda per tutta la scorsa stagione e subito a punti nel 2021. Una pessima qualifica ha danneggiato la gara di Antonio Felix da Costa, campione del mondo con Techeetah nella scorsa stagione: il portoghese, scattato in 18a posizione, ha chiuso in 11a piazza. Male anche Buemi e Vergne, rispettivamente 13° e 15°. Fanalino di coda le due Dragon, con Sette Camara e Muller penultimo e ultimo. Ritirati Gunther, Bird e Lynn. Domani si replica alle 18.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *