Preciso, cinico e sorprendentemente concreto. Maverick Vinales ritrova la sua miglior versione e conquista la vittoria nel primo GP della stagione 2021. Top Gun ha ripetuto la gara convincente del 2017, quando, al debutto con la Yamaha, si lasciò tutti alle spalle. Completano il podio le Ducati: Johann Zarco e Francesco Bagnaia si prendono rispettivamente il secondo e terzo posto, estromettendo dalla top 3 il campione del mondo Joan Mir.

LA GARA

Il guizzo migliore nei primi giri è di Bagnaia. Il ducatista comanda la gara, tenendosi alle spalle Zarco, Miller e il sorprendente Martin. Inseguono Yamaha e Suzuki, mentre la Honda mostra subito grandi limiti. Con il passare dei giri, risalgono il gruppo le moto giapponesi. Quartararo e Vinales superano Miller, che entra presto in crisi. Poi arrivano anche Rins e Mir sul gruppo dei primi. Maverick aumenta il ritmo e passa prima Zarco e poi Bagnaia. Lo spagnolo allunga e scappa via, ponendo tra sé e gli avversari un margine di sicurezza, che si aggira sul secondo di distacco. Il compagno Quartararo, invece, va in difficoltà e perde contatto con i primi. Risale Mir, che supera le due Ducati, ma all’ultima curva va largo e getta via il podio, sverniciato dalle due Rosse in rettilineo. Dietro a Quartararo, quinti, seguono Rins, la rivelazione della giornata Aleix Espargaro su Aprilia, Pol Espargaro (Honda), Miller, Enea Bastianini e Stefan Bradl. Naufragio per Valentino Rossi, solo 12°, davanti a Oliveira, Binder e Martin. Fuori dalla zona punti Franco Morbidelli.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *