BMW in pole, BMW alla vittoria. Dopo il caos che ha visto ieri molti piloti finire l’energia e/o venire squalificati per aver sforato il tetto d’energia consentito, con sole nove vetture all’arrivo e la vittoria per Nyck de Vries e Mercedes, la Formula E vive una giornata all’insegna della normalità nel secondo e-Prix di Valencia. Pista asciutta, nessuna Safety Car, grande spettacolo in pista. La pole position va a Jake Dennis su BMW, che precede Lotterer, Lynn, le NIO di Blomqvist e Turvey e la Venturi di Norman Nato: Lotterer verrà poi retrocesso al 5° posto per via di una penalizzazione inflitta ieri e dopo il contatto con Mortara, mentre partono più indietro Vergne (7°), Buemi (8°) e le Mercedes di Vandoorne (18°) e de Vries (19°) che precedono Sam Bird (20°).

Jake Dennis conquista dunque la pole da rookie, e arriva anche alla prima vittoria in carriera in FE. Dennis ha condotto la gara dall’inizio alla fine, mostrando grande forza d’animo e concentrazione, e precede André Lotterer di soli otto decimi: bravo il tedesco a rimontare con la solita grinta e abilità nelle battaglie corpo a corpo, conquistando finalmente i primi punti stagionali dopo un avvio di stagione sfortunato e ricco d’incidenti. Terzo posto, con più di un rammarico, per Alex Lynn: il britannico della Mahindra (autore del giro veloce) sognava la vittoria, ma è stato tamponato da Norman Nato, finendo nella ghiaia e conquistando “solo” il terzo posto. Nato era arrivato secondo, salvo poi chiudere in 5a posizione per una penalizzazione di 5” dovuta proprio all’incidente: lo sorpassa dunque anche Oliver Rowland, 4° con Nissan. Top-10 conclusa da Rast (Audi), Vergne (Techeetah), Turvey (NIO), Mortara (Venturi) e di Grassi (Audi). Mercedes passa dalle stelle alle stalle: dopo la vittoria e il terzo posto di Vandoorne, che avevano regalato l’uno-due nel Mondiale piloti e la vetta del costruttori, arriva un doppio zero. de Vries chiude 16° dopo una gara anonima, Vandoorne si ritira per un contatto con Buemi che danneggia la sua ruota e sospensione anteriore destra.

Paradossalmente, nonostante il doppio zero, resta tutto invariato nel Mondiale, perchè i piloti che hanno fatto incetta di punti erano molto indietro in classifica. de Vries leader con 57pti, precedendo Vandoorne (48), Bird e Frijns (43), Evans e Rast (39), con Vergne e Dennis a quota 33. Mercedes sempre leader nel costruttori. Appuntamento il 7 maggio a Monaco, per la prima volta sul circuito completo reso storico dalla F1.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *