Jack Miller

Dalla Spagna arrivano due squilli importanti. Li piazza la Ducati, che già era riuscita a salire sul podio con due moto in Qatar, ma occupando il secondo e terzo posto. Stavolta, invece, la Rossa di Borgo Panigale monopolizza le prime due piazze con Jack Miller e Francesco Bagnaia. L’Italia sorride anche per il terzo posto di Franco Morbidelli. A sorpresa crolla Fabio Quartararo, che cede allo stesso Bagnaia la leadership di un campionato nuovamente riaperto.

LA GARA

Allo spegnimento del semaforo scatta benissimo Miller, con lo scopo di impedire la fuga a Quartararo. Il francese si ritrova terzo, ma in cinque giri è subito a ridosso dell’australiano della Ducati, infilato senza pietà. Il leader del Mondiale tenta la fuga e pone tra sé e gli avversari un gap di circa un secondo. Sembra l’inizio della cavalcata inarrestabile e invece a undici giri dalla conclusione avviene l’impensabile: Fabio perde terreno e posizioni, finendo addirittura tredicesimo. Miller si trova al comando e deve gestire la rimonta dell’arrembante Bagnaia. Morbidelli si prende la terza posizione. Appena giù dal podio l’ottimo Takaaki Nakagami, davanti a Joan Mir, Aleix Espargaro e Maverick Vinales. Johann Zarco precede il rimontante Marc Marquez, alle prese con un week end difficile. A punti anche Pol Espargaro, Miguel Oliveira, Stefan Bradl, lo stesso Quartararo, Danilo Petrucci e Iker Lecuona. Diciassettesimo Valentino Rossi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *