L’ennesimo duello tra Mercedes e Red Bull di un 2021 appassionante? In realtà, le prove libere della F1 al Montmelò sembrano aver detto altro: Mercedes sembra essere nettamente più forte della concorrenza, Red Bull è stata molto altalenante e Ferrari (Leclerc meglio di Sainz) ha un ottimo ultimo settore. E poi ci sono McLaren, un’Alpine in crescita e un parco-piloti che sembra pronto a regalare spettacolo, alle spalle di Red Bull e Mercedes. Andiamo a scoprire come sono andate le qualifiche odierne, prova della verità dopo delle prove libere indecifrabili.

Q1: NORRIS IL MIGLIORE, OUT TSUNODA – Lando Norris vola nella prima sessione di qualifica, con un primo settore superlativo (21”8) e un gran tempo. Il britannico chiude in 1.17.821, precedendo Bottas (+0.184) e Leclerc (+0.220): seguono Verstappen, Gasly, Perez, Sainz, Stroll, Hamilton (9°, +0.424) e Ricciardo. Classifica strepitosa, coi primi 17 piloti racchiusi in un secondo: Giovinazzi passa il taglio per soli 7 millesimi, chiudendo a 728 millesimi da Lando. Out Tsunoda (+0.735), Raikkonen (+1.096), Mick Schumacher (+1.296), Latifi (+1.398) e Mazepin (+1.986). Bravissimo Mick Schumacher, che oltre a tenersi dietro una Williams e avvicinarsi sensibilmente a Raikkonen (che potrebbe sostituire l’anno prossimo in Alfa), rifila sette decimi al compagno di squadra.

Q2: VERSTAPPEN VOLA, OUT LE ASTON MARTIN – Strepitoso Max Verstappen nella Q2: dopo essersi (evidentemente) nascosto nelle prove libere, l’olandese libera tutta la potenza della sua Red Bull con uno strepitoso giro nella seconda sessione. Tutte le vetture, eccezion fatta per un inspiegabile tentativo di Giovinazzi con la media (subirà 2”6 dal leader), escono con gomme soft e nessuno tenta l’azzardo della media in partenza: il GP di Spagna dovrebbe portare alle due soste. Verstappen chiude il suo strepitoso giro veloce in 1.16.922, rifilando 220 millesimi a Bottas e 244 ad Hamilton. Segue, a oltre mezzo secondo dalle Mercedes, Carlos Sainz: lo spagnolo precede Perez, Norris, Leclerc, Ricciardo, Ocon e Alonso. Out Stroll, Gasly, Vettel, Giovinazzi e Russell. Nando entra per un soffio: 8 millesimi su Stroll, 16 millesimi su Gasly, poco più di un decimo su Vettel.

Q3: 100a POLE PER HAMILTON, SOLO 36 MILLESIMI SU MAX! – Verstappen sembra favorito per la pole dopo la strepitosa Q2, ma deve arrendersi al ritorno del re delle pole position. Lewis Hamilton effettua un giro strepitoso, chiuso in 1.16.741, e precede il rivale di soli 36 millesimi: Max Verstappen è dunque secondo, con Valtteri Bottas terzo a 132 millesimi. Dietro di loro, un vuoto lungo sei decimi: Charles Leclerc è quarto a 709 millesimi, precedendo Ocon (+0.839), Sainz (+0.879), Ricciardo (+0.881), Perez (+0.960), Norris (+1.269) e Alonso (+1.785). Nessun pilota, a parte Leclerc e Perez (che si era girato nel primo tentativo), si migliora nel secondo tentativo. Lewis Hamilton festeggia un traguardo storico: 100 pole in carriera.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *