Una vera e propria lotteria. Così si può riassumere la quinta gara della stagione della MotoGP. A sorridere in una corsa prima bagnata e poi asciutta è Jack Miller. L’australiano della Ducati si impone sul traguardo con una prestazione solida e priva di grandi errori. Alle sue spalle, si piazzano i padroni di casa, con Johann Zarco davanti a Fabio Quartararo. Quest’ultimo si prende la leadership del Mondiale, approfittando del quarto posto di Francesco Bagnaia.

La gara

Al via Quartararo, Miller, Rins e Marquez sono i migliori. La pista va asciugandosi rapidamente e si opta per il flag to flag. Marquez è il più lesto e torna a comandare una gara dopo quasi un anno. La sua gioia dura solo otto giri, prima di stendersi all’ultima curva. Destino simile per Rins. Entrambi ripartono, mentre va peggio al campione del mondo Joan Mir che si ritira e virtualmente esce dalla lotta per il titolo. L’eccesso di velocità in pit lane costa due long run a Miller che comunque risale velocemente e si sbarazza di Quartararo. La pista si asciuga e risalgono le Ducati. Anche Zarco supera Quartararo, mentre Bagnaia risale fino al quarto posto. Sfortunato Marquez che scivola una seconda volta dopo aver messo in mostra una rimonta furibonda. Il Marziano resta umano, ma qualche traccia del vecchio Marc si intravede.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *